Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Questo circuito legale del gioco in Italia è piaciuto negli ultimi anni, i dati che abbiamo a disposizione come Adm dimostrano che nell’arco di 10 anni si spendono oggi circa 7 miliardi in più nel circuito legale. Si tratta di un incremento del gioco? No, in realtà si tratta in larga parte di un processo di emersione e legalizzazione”.

E’ quanto dichiarato da Alessandro Aronica (vicedirettore Adm) al convegno “Antiriciclaggio – Non si gioca con le regole” presso la Camera dei Deputati.

“Come autorità di controllo possiamo fornire dati su cui riflettere. Anche nel settore dell’online il processo di emersione della legalità sta avendo un ruolo fondamentale. Sul riciclaggio le preoccupazioni maggiori riguardano proprio la parte illegale del sistema e ricordiamoci che una parte non è del tutta sconfitta, è ridondante, si inserisce nei varchi che di volta in volta la tecnologia può aprire nella nostra capacità di regolamentazione. Non bisogna abbassare la guardia. Dobbiamo anche proteggere il settore legale. Noi siamo chiamati ad avere una visione di questo settore il più possibile unitaria, il lavoro che stiamo facendo segue questa logica. Gettito, salute e sicurezza sono tre aspetti che vanno tenuti insieme. Se oggi noi abbiamo un online la cui dimensione legale è cresciuta lo dobbiamo anche alle scelte fatte”.

Commenta su Facebook