slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Il Comune di Ancona ha firmato il “Manifesto dei Sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo” e si appresta ad approvare un regolamento che intende mettere ordine al fenomeno introducendo dei limiti per garantire migliori livelli di sicurezza e di tutela della salute.

Ha inoltre attuato programmi di prevenzione con azioni di sensibilizzazione, informazione e formazione rivolte in modo particolare agli operatri socio-sanitari, al mondo della scuola e dell’associazionismo. Con il convegno “A che gioco giochiamo: come prevenire il gioco d’azzardo patologico” l’Amministrazione dorica intende fare il punto su queste tematiche partendo dai dati del fenomeno a livello nazionale, facendo una panoramica degli interventi messi in campo dai diversi attori e mettendo a confronto diverse posizioni per capire infine a che punto è la regione nella predisposizione di una legge di tutela dai rischi del gioco d’azzardo patologico.

Sarà anche l’occasione per individuare le ulteriori azioni da intraprendere, per capire come potenziarle e come aumentarne l’efficacia.

“Il Comune di Ancona è capofila per tutta l’Area vasta per una serie di azioni volte alla prevenzione e sensibilizzazione su un fenomeno che sta diventando sempre più importante e che mina la vita delle persone” ha detto l’assessore ai Servizi Sociali Emma Capogrossi.

“Il gioco d’azzardo è un fenomeno che non conosce barriere generazionali ed è di facile accesso ai più giovani. La buona notizia è che nel 2017 metteremo in campo risorse importanti per la prevenzione oltre 2 milioni di euro. La Regione si appresta ad approvare il piano di azione contro il gioco d’azzardo. Grazie all’Osservatorio regionale sulle dipendenze continueremo a monitorare la situazione” ha affermato Marco Nocchi del servizio Politiche sociali Regione Marche.

Commenta su Facebook