Alle amministrative di Firenze il sindaco uscente del Pd, Dario Nardella (Pd), va ben oltre il oltre il 50 per cento delle preferenze. Si prospetta quindi una vittoria al primo turno. Secondo le Proiezioni di Opinio Rai, il dem sarebbe infatti al 52,2% mentre lo sfidante di centrodestra Ubaldo Bocci si fermerebbe al 31,3%. Ancora più netta la vittoria di Nardella stando ai primi dati reali che arrivano dal ministero, in base ai quali il sindaco otterrebbe il 57 per cento dei voti (quando però sono state scrutinate ancora poche sezioni).

Vietare gli spot del gioco «in via di principio può anche andar bene, non è sbagliato. Il punto però è capire l’efficacia di questa misura e non sono molto convinto che questa limitazione riduca il volume d’affari del gioco. Intendiamoci, il problema c’è, è gigantesco ed è giusto sollevarlo. Ma è la soluzione che non convince» aveva detto il primo cittadino a Radio24 a proposito del decreto dignità. Nardella, quindi, aveva ricordato l’ordinanza varata da Palazzo Vecchio, quella in cui è prevista la chiusura delle sale gioco dalle 18 alle 24 e lo spegnimento delle slot machine nei bar e nei locali dalle 13 alle 19.

«Contestualmente abbiamo anche lanciato un progetto per l’educazione nelle scuole: è corretto limitare il gioco, soprattutto vicino alle scuole o agli impianti sportivi, così come tutelare giovani e anziani che sono i più esposti in assoluto», ma «occorre educare i cittadini ad un uso consapevole del gioco d’azzardo».