Confronto anche sul tema del gioco a Corato (BA) tra i candidati sindaco. Per De Benedittis «dobbiamo partire dalla revisione delle concessioni date ai gestori delle macchinette e dare, a chi decide di smantellarle, tutte le agevolazioni fiscali che sono nelle competenze del Comune. Corato è il centro dell’usura. È una vergogna che nessuno, sul piano politico, abbia alzato la voce».

Longo, Perrone e Bovino concordano sul fatto che siano questioni che riguardano maggiormente il governo nazionale e che il governo locale possa poco: «Il M5S combatte la ludopatia perdendo pacchetti di voti. – spiega Longo – Noi possiamo combatterla attraverso i nostri portavoce». Perrone: «Dobbiamo verificare prima lo stato sociale di chi gioca, vedere chi sono e cosa si può fare per loro». Bovino propone un osservatorio comunale che analizzi queste patologie sociali, coinvolgendo parrocchie e associazioni.