Meno tasse per gli esercenti che decideranno di non installare slot machine all’interno delle proprie attività commerciali. Lo ha deciso il Comune di Ameglia (SP) con l’approvazione del responsabile del settore economico adottando una delibera approvata nello scorso luglio dal consiglio comunale che consente all’ente di applicare una riduzione nella misura del 30% sul pagamento della Tari per i contribuenti che siano titolari di utenze ovviamente non domestiche. I titolari dovranno dichiarare di non avere installato e di non installare in futuro nei locali dove viene svolta la propria attività, slot machines o altri dispositivi che favoriscono il gioco d’azzardo oltre a impegnarsi nel caso di presenza delle macchinette a rimuoverle.

Lo riporta lanazione.it.