Il premier albanese Edi Rama ha approvato due decisioni del governo che consentiranno l’apertura di casinò nel centro di Tirana.

I casinò potranno operare in una piccola area che comprende Piazza Skanderbeg, la piazza dietro il Palazzo della Cultura, il Parco della Gioventù, l’area vicino all’Orologio e l’area retrostante lo spazio dove un tempo sorgeva il Teatro Nazionale, compreso il Centro Toptani.

L’area comprende anche nuove costruzioni come il Met Building, la Skanderbeg Tower, la torre Book Building di 25 piani e altre che sono in fase di progettazione presso il sito del National Theatre.

Secondo la decisione, qualsiasi azienda che voglia aprire un casinò in questo settore deve avere esperienza nel gioco d’azzardo, essere una società per azioni e avere un capitale di almeno 1,2 miliardi.

Il gioco d’azzardo è stato vietato in Albania a partire dal 1 gennaio 2019 e l’unica società autorizzata a gestire un casinò è Apex-al / Adria Entertainment, che si trova in un hotel a 5 stelle.