Approda in Consiglio dei Ministri il decreto che consente ai componenti del Collegio del AGCOM di continuare a esercitare le proprie funzioni, limitatamente agli atti di ordinaria amministrazione e a quelli indifferibili e urgenti, fino all’insediamento del nuovo Collegio.

Tra i documenti sul tavolo del CDM anche lo Schema di DL sul turismo nel quale è contenuta la disposizione che proroga l’attività dell’Autorità oggetto delle invettive del’ex vice Premier Di Maio. L’autorità, come è noto, è stata fortemente critica da diversi esponenti del Movimento Cinque Stelle per le linee guida sul divieto alla pubblicità del gioco d’azzardo.

L’elezione dei quattro Commissari Agcom spetta comunque al Parlamento, mentre il presidente dell’Authority viene nominato con decreto del Presidente della Repubblica su proposta del Presidente del Consiglio, d’intesa con il Ministro dello Sviluppo Economico, previo parere favorevole delle Commissioni parlamentari competenti.