“L’indipendenza delle authorities è una garanzia per i cittadini e non va toccata. Le dichiarazioni del vicepremier Di Maio in merito alla richiesta di dimissioni dei vertici dell’AGCOM, al di là della questione che le ha istigate, configurano un’idea di supremazia sulle autorità che è irrispettosa dei più elementari principi di autonomia senza i quali la vigilanza non potrebbe essere in alcun modo esercitata e la democrazia del Paese sarebbe inevitabilmente mutilata”.

Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Giulio Romani. “Quanto al merito della questione, pur condividendo l’intento di impedire la pubblicità del gioco d’azzardo, ci domandiamo cosa effettivamente stia facendo il Governo per limitarne la diffusione, rinunciando ai relativi introiti fiscali e se lo stesso Governo abbia dato risposte alle perplessità sull’effettiva applicabilità della norma, a suo tempo sollevate dall’AGCOM stessa”.

Commenta su Facebook