Una buona notizia per parte delle utenze domestiche e non domestiche, che hanno chiesto le agevolazioni Tari nel Comune di Adria (RO). Entro Natale, riceveranno nel loro conto il 100% dell’agevolazione richiesta. Tra i beneficiari anche il Centro Servizi Anziani di riviera Sant’Andrea.

Lo annuncia la vicesindaca, Wilma Moda, che entra nei dettagli: “La somma complessiva che verrà erogata alle venticinque utenze non domestiche (commercianti, artigiani, titolari di P.Iva) è di 68.219,00 euro. Sei delle trentuno domande pervenute agli uffici Comunali non avevano i requisiti necessari”. Per quanto riguarda le utenze domestiche saranno trentotto quelle che riceveranno complessivamente 11.788,00 euro. Dopo il vaglio da parte degli uffici di palazzo Tassoni, sette delle 45 domande pervenute in Comune non avevano i requisiti richiesti.

“L’agevolazione Tari, istituita dall’amministrazione Barbierato per contrastare il fenomeno della ludopatia, passa dal 10 al 30% della tassa annuale prevista per determinati  pubblici esercizi. Destinatari dell’agevolazione i bar, caffè, pasticcerie e le tabaccherie che, entro il 31 dicembre 2022, dichiarano di non aver installato, di non installare o di aver disinstallato slot machine”, aggiunge la vicesindaca.

“Sono due misure importanti – afferma il sindaco, Omar Barbierato -. Le agevolazioni Tari mirano ad aiutare imprese e famiglie in questo momento così delicato. Come annunciato in Consiglio Comunale – ribadisce il primo cittadino – anche il Centro Servizi Anziani riceverà il 100% del contributo richiesto per la TARI”.

Articolo precedenteApparecchi da intrattenimento senza vincita di denaro, le associazioni di rappresentanza chiedono incontro alle commissioni finanze e bilancio di Camera e Senato
Articolo successivoAbodi (Ministro Sport): “Affronteremo questioni relative al diritto alla scommessa a favore degli organizzatori di eventi sportivi e alle sponsorizzazioni legate alle scommesse”