Firmato oggi un avanzatissimo protocollo quadro tra istituzioni per analizzare diverse fonti di dati e scoprire in tempi rapidissimi i fenomeni e le attività criminali.

Formalizzato questa mattina a Trento un protocollo quadro sottoscritto dal Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Trento, Sandro Raimondi, dal Direttore Generale di ADM, Marcello Minenna, dall’Amministratore Delegato di Leonardo Company, Alessandro Profumo, dal Direttore Generale di Cineca Consorzio Interuniversitario, Francesco Ubertini, dal Rettore dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Carlo Adolfo Porro e dal Vice Presidente di Confcommercio Trentino, Mauro Bonvicini.

L’ intesa si sviluppa in tre direttici principali: la verifica dell’etica finanziaria, l’economia sostenibile e l’innovazione tecnologica. Si persegue, in questo modo, la salvaguardia della sicurezza digitale; il contrasto all’evasione delle accise, alla contraffazione e alla sicurezza doganale; il riciclaggio internazionale di proventi illeciti da criminalità organizzata e, non da ultimo, il terrorismo.

Articolo precedenteRimini, Comune mette a disposizione spazio per informazione, consulenza e contrasto al gioco d’azzardo patologico
Articolo successivoPalermo. Internet point con 3 slot irregolari sanzionato per oltre 1,8 mln di euro