La Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell’assessore allo Sviluppo economico, Alessandro Mattinzoli, ha approvato un pacchetto di provvedimenti finanziari sull’accesso al credito a favore del mondo delle imprese, delle cooperative e dei professionisti pari a 319 milioni di euro.

“L’accesso al credito – ha spiegato l’assessore Alessandro Mattinzoli – è sempre stato uno dei temi prioritari e fondamentali per sostenere le imprese, ancor di più in questo momento in cui la crisi sanitaria ha causato una crisi economica senza precedenti”.

“Per questo – ha osservato l’assessore – Regione Lombardia, con la Direzione Sviluppo economico, sta mettendo in campo leve e misure per sostenere settori diversi tenendo conto delle diverse esigenze”.

Tra i provvedimenti è previsto il “Fondo di credito F.A.C.I.L.E.”. Si tratta di un Fondo Alternativo di Credito che prevede la costituzione di un fondo di finanziamento alternativo di 15 milioni di euro a carico di Finlombarda spa, per le Imprese lombarde emergenti. Possono accedervi: microimprese, piccole e medie imprese (Pmi), costituite, attive e iscritte al Registro delle Imprese, con sede legale e/o operativa in Lombardia. Professionisti, iscritti agli ordini professionali o aderenti alle associazioni professionali iscritte nell’elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico. I destinatari possono svolgere qualsiasi tipologia di attività economica ad esclusione di quelle destinate alla produzione e promozione del gioco d’azzardo e attinenti la pornografia.