“Sulle aperture delle agenzie di scommesse è necessario fare chiarezza come dimostra anche una email ricevuta dallo stesso portavoce della categoria, Roberto Salerni, a cui, in questi giorni, sono state attribuite argomentazioni ed interventi diversi per il ruolo da lui ricoperto. In realtà, Salerni condivide il mio operato e riconosce, finalmente, come le agenzie possano riaprire solo dopo il 3 giugno come deciso dal Governo Conte attraverso il Dpcm del 17 Maggio”.

Advertisement

Questa la replica dell’assessore alle Attività produttive della Regione Abruzzo, Mauro Febbo (nella foto), circa la chiusura delle agenzie di scommesse sul territorio regionale. “Questo Governo regionale – dice Febbo – in queste ultime settimane ha lavorato sodo per riavviare quanto prima le attività produttive e commerciali adottando protocolli specifici. Infatti, ci siano mossi prima sia per le riaperture del 27 aprile, del 4 e del 18 maggio anticipando le scelte del Governo nazionale. Se avessimo avuto la possibilità di riaprire le agenzie di scommesse saremmo stati pronti con l’individuazione di protocolli specifici e di misure di sicurezza opportune. Qualora – conclude Febbo – le scelte del Governo nazionale dovessero cambiare, la Regione Abruzzo, ovviamente, sarà pronta per l’adozione di specifiche linee guida utili per sostenere la riapertura anche di questo segmento economico, importante per numero sia di aziende sia di lavoratori”.