slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Via libera a San Giorgio in Bosco (PD) al nuovo regolamento comunale per combattere il gioco d’azzardo patologico.

«Questo è il primo forte passo concreto verso il contrasto del gioco d’azzardo patologico nel nostro territorio comunale», osserva l’assessore al Commercio Fabio Miotti, che ha seguito l’elaborazione del documento e che ieri in municipio ha incontrato alcuni portatori d’interessi in materia. «Abbiamo dovuto attendere che venisse meno una richiesta di apertura di una sala slot che pendeva da settimane all’ufficio tecnico: si sgombra il campo dall’ipotesi che questo regolamento rappresenti un’azione contra personam, evitando così inutili e costosi ricorsi», fa sapere l’assessor, che spiega: «Distanza di almeno 500 metri da punti sensibili come chiese, scuole, patronati, luoghi di aggregazione giovanile, bancomat, e comunque solo in aree produttive, lontano quindi dai centri abitati; freno al gioco h24, individuando degli orari limite dopo i quali gli apparecchi andranno spenti. Abbiamo uniformato a Cittadella la gestione di queste attività, in modo da garantire un trattamento più lineare del fenomeno all’interno dello stesso distretto di polizia locale», conclude Miotti.

Commenta su Facebook