A Porto Tolle (RO) sono stati messi a disposizione 25mila euro per l’assegnazione di contributi per il sostegno di nuove imprese commerciali aperte dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2021. Oggetto dell’azione sono esercizi di vicinato e attività artigianali per asporto cibi, attività ricettive, pubblici esercizi e ristorazione. L’obiettivo del bando è sostenere la rinascita, lo sviluppo e la riqualificazione del tessuto commerciale del Comune attraverso l’erogazione di incentivi economici a fondo perduto da erogare a nuove attività. Per l’amministrazione è un modo per sostenere l’imprenditoria locale in un periodo non semplice come quello attuale funestato dal Covid e dalla conseguente crisi.

Tra i requisiti c’è una chiara scelta di campo dell’ente pubblico che richiede all’imprenditore di non aver installato e di non avere intenzione di installare in futuro apparecchi da gioco d’azzardo legale nel proprio locale. L’ammontare da assegnare sarà determinato ripartendo la cifra a disposizione per tutti i soggetti che abbiano fatto pervenire la domanda nei termini previsti utilizzando l’apposito modulo disponibile sul sito istituzionale dell’ente.

I soggetti beneficiari saranno tenuti a rispettare alcune condizioni: oltre alla questione gioco d’azzardo, c’è anche l’obbligo di mantenere a Porto Tolle per almeno un anno la sede operativa dell’azienda interessata. Le richieste dovranno essere inviate dal primo al 31 gennaio esclusivamente tramite posta elettronica certificata (pec) pena la non ammissibilità.

Lo riporta ilgazzettino.it.