slot machine
slot machine
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Giovedì ad Acerra (NA) si terrà il consiglio comunale che dovrà approvare il regolamento sul gioco d’azzardo già approvato dalla giunta nello scorso novembre e che adesso, a 10 mesi di distanza, deve ricevere l’avallo dell’Assise.

Si va verso una stretta importante con l’intento di regolamentare il settore: i giochi d’azzardo e gli apparecchi saranno vietati nei luoghi pubblici e nei circoli ed associazioni (ad eccezione di quelli previsti dalla legge); sarà vietato ai clienti giocare nelle sale con piattaforme telematiche messe a disposizione da concessionari online. Chi intende aprire una sala giochi dovrà tenere conto di diverse prescrizioni, a partire da quella sulla localizzazione. Le attività non potranno trovarsi a meno di 500 euro da chiese, scuole, impianti sportivi, strutture sanitarie o parchi pubblici. Il discrimine della distanza non viene tenuto in considerazione se nelle sale non vengono installati apparecchi da gioco che prevedono vincite in denaro. Niente gioco d’azzardo nei futuri gazebo e nei luoghi pubblici e tutto andrà realizzato al piano terra e senza intralciare, in caso di bar o tabacchi, l’attività
principale.

Niente slot per i minori di 18 anni, a meno di 14 anni vietati anche giochi di carte e biliardo. Gli orari di attività delle sale da gioco sono già fissati: dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23. Chi viola rischia sanzioni fino a 500 euro. Sono esclusi dal regolamento i giochi da tavolo (carte, calcio balilla) e le console (Play Station, Xbox).

Commenta su Facebook