slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – L’amministrazione comunale di Domegge di Cadore, in provincia di Belluno, ha dato parere negativo alla richiesta di un imprenditore che aveva inoltrato domanda per l’apertura di una nuova sala giochi.

“Il nostro regolamento parla chiaro: abbiamo sposato una causa contro il gioco insieme a tutti gli altri paesi della provincia di Belluno e intendiamo rispettarla in maniera molto severa. Per questo motivo abbiamo deciso di non accogliere la domanda presentataci di recente per l’apertura di una nuova sala giochi che, secondo le intenzioni del promotore, sarebbe dovuta sorgere in una zona centrale del paese a poca distanza da una scuola, dalla sala di ritrovo San Giorgio ma soprattutto nelle immediate vicinanze delle scuole elementari e medie. Si tratta di luoghi sensibili e il regolamento parla espressamente di divieto di apertura di determinate attività nelle loro vicinanze”, ha detto il sindaco Lino Paolo Fedon.

Commenta su Facebook