fanelli
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “E’ importante che ci sia una rete legale del gioco online che consenta l’introduzione di regole come l’auto-esclusione e le norme antiriciclaggio. Nel gioco online già esiste la tessera del giocatore in quanto tutte le giocate effettuate sono monitorate e monitorabili a tutela degli utenti e soprattutto dei minori.

E’ quanto ha detto Roberto Fanelli (Direttore della Direzione centrale gestione tributi e monopolio giochi, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) intervenendo al convegno della Ricerca 2017-2018 dell’Osservatorio Gioco Online, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, assieme all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) e Sogei in corso a Milano.

“Purtroppo accanto al gioco legale esistono anche siti illegali. Con l’online possiamo avere quindi un gioco che avviene su siti non controllabili, dove non è possibile controllare né il limite di giocata né la possibilità che ci siano minori che giocano. L’esistenza di una rete legale è il primo presidio di contrasto al gioco senza regole. L’area legale esiste se tutti gli operatori del comparto partecipano ognuno per la parte di propria competenza alla costituzione, al mantenimento e alla protezione di questa area fondamentale che ci consente di poter ancora sostenere la domanda di gioco esistente, controllando che ci sia un approccio corretto ed eliminando tutte le possibili derive. Tutto questo consentendo il controllo pubblico sul gioco e anche il reperimento di risorse che altrimenti sarebbero destinate alla criminalità organizzata”.

Commenta su Facebook