Ieri il governo irlandese ha approvato la legge sul gioco d’azzardo e le lotterie, un emendamento che fa parte di un pacchetto legislativo per regolamentare l’attività di gioco d’azzardo in Irlanda, anche per il settore online. Il nuovo disegno di legge prevede la creazione di un regolatore indipendente del gioco d’azzardo e propone una serie di altre modifiche al quadro del gioco d’azzardo in Irlanda.

Il Ministro David Stanton (Dipartimento di Giustizia e Uguaglianza) ha dichiarato: “Un ambiente di gioco moderno e regolamentato in modo efficace garantirà, per quanto possibile, che il gioco d’azzardo sia un’attività sicura, giusta e divertente per la maggioranza di coloro che scelgono di prendere parte. Dobbiamo garantire che fornisca una maggiore tutela dei consumatori (giocatori) limitando al massimo gli effetti nocivi sui giovani e su coloro che potrebbero essere soggetti a dipendenza”.

L’European Gaming and Betting Association (EGBA) ha accolto con favore la pubblicazione da parte del governo irlandese di un disegno di legge per introdurre un’autorità regolatoria per il gioco d’azzardo e ringrazia il Ministro Stanton e il suo team per il costante impegno e gli sforzi profusi per regolamentare il gioco d’azzardo online.

“Accogliamo con favore la pubblicazione da parte del governo irlandese di un disegno di legge per introdurre un’autorità regolatoria per il gioco d’azzardo, le cui implicazioni saranno attentamente studiate. L’Irlanda – ha osservato Maarten Haijer, Segretario Generale EGBA – è uno degli unici due paesi dell’UE che attualmente non hanno una qualche forma di regolamentazione per il gioco d’azzardo online. È nell’interesse di tutti avere un mercato del gioco d’azzardo online ben regolamentato che protegga i giocatori irlandesi. Attendiamo le discussioni sul merito. Affinché qualsiasi nuova legge possa avere successo, dovrebbe essere supportata da un sistema multi-licenza che garantisca un mercato competitivo e attraente per i giocatori d’azzardo online dell’Irlanda e abbia adeguate garanzie per proteggerli”.

Commenta su Facebook