iGB Affiliate London, aperte le registrazioni per l’edizione 2023

“Here comes the Revolution” è il tema creativo che guida la campagna di marketing internazionale a sostegno dell’edizione 2023 di iGB Affiliate London, che si terrà dall’8 all’11 febbraio presso l’ExCeL a Londra. Il tema di quest’anno sottolinea il ruolo fondamentale che iGB Affiliate London svolge nell’assistere i visitatori a navigare in quello che per il settore è un periodo di cambiamento rapido e accelerato.

Svelando i dettagli, Naomi Barton, Portfolio Director responsabile di iGB Affiliate London, ha dichiarato: “Here Comes the Revolution si concentra sul ritmo del cambiamento e sulla serie di opportunità commerciali e sfide che gli affiliati devono affrontare. L’evento, che si svolge insieme allo show gemello ICE London, offre un’opportunità unica per la comunità degli affiliati di gioco di esplorare nuove tattiche, strategie, partnership, settori e, nel frattempo, assicurarsi nuovi affari. iGB Affiliate London ha guadagnato una meritata reputazione per aver fornito le partnership vitali che attraggono nuovi affiliati e opportunità di condivisione delle conoscenze”.

Clarion Events, società organzzatrice di iGB Affiliate London, sta cercando di sfruttare il successo dell’edizione 2022 che ha attirato professionisti del settore da un totale di 87 paesi, con quasi 8 partecipanti su 10 (79%) classificati come parte del processo decisionale finale. Riflettendo il suo status di evento imperdibile del settore, lo scorso anno quasi 1 partecipante su 8 (12%) era nuovo nel mondo del gioco, con il 16% che rappresentava imprese con meno di 2 anni. Il 38% delle persone in visita a Londra operava anche in Nord America, un’area geografica chiave di interesse per gli affiliati di igaming. La registrazione per iGB Affiliate London 2023 è ora aperta. Scopri di più al seguente link: https://london.igbaffiliate.com

Articolo precedentePoker a torneo, a ottobre gli italiani hanno speso 104 mln di euro
Articolo successivoRimini, conclusa l’istruttoria per l’assegnazione del “Piano locale di contrasto al gioco d’azzardo”