Il Daily Telegraph ha riferito questo fine settimana che la governance di Française des Jeux (DFG) ha tenuto discussioni private con la banca d’investimenti Rothschild per valutare le opzioni per competere all’aggiudicazione della UK National Lottery 2020.

Una FDJ fiduciosa osserva le sue opportunità future dopo aver completato una delle più grandi IPO del 2019 in Europa che fluttuerà sulla borsa Euronext di Parigi a novembre, assicurando una valutazione aziendale di +4 miliardi di euro.

I primi movimenti di una FDJ appena privatizzata hanno visto il secondo operatore di lotterie più grande d’Europa acquistare la rete francese di pagamenti al dettaglio Bimedia per 50 milioni di euro. Tuttavia, avendo raggiunto il picco della capacità di vendita al dettaglio in Francia, la crescita futura di FDJ potrebbe svilupparsi altrove, poiché l’anno prossimo si aprirà una quarta redditizia gara nazionale della lotteria.

La banca d’investimento Rothschild è uno dei quattro consulenti strategici nominati dalla UK Gambling Commission (UKGC) per supportare la struttura dell’offerta 2020 e il processo di offerta, lavorando in collaborazione con la società di consulenza gestionale Deloitte, il revisore EY e lo studio legale Hogan Lovell.

Al momento, la speculazione è diffusa intorno alla gara nazionale della lotteria in entrata, che i media britannici hanno definito una delle “narrazioni aziendali più intriganti” del 2020.

Sebbene UKGC debba ancora rivelare la propria offerta ufficiale, sono stati rivelati numerosi partecipanti di alto profilo, tra cui Sir Richard Branson, fondatore del Virgin Group e il magnate del giornale Richard Desmond, che hanno confermato che il gruppo editoriale Northern & Shell lancerà un’offerta.

Altri pesi massimi europei che stanno osservando le opzioni della lotteria nazionale includono il conglomerato ceco di scommesse SAZKA Group, che ha ampliato in modo aggressivo i suoi investimenti nelle lotterie europee avendo acquisito una quota del 40% in OPAP Grecia questa estate.