Il mercato delle scommesse sportive è in continua e costante crescita, tuttavia quest’anno ha dovuto subire un brusco arresto a causa dell’emergenza coronavirus: siamo stati tutti costretti a rimanere chiusi in casa per diversi mesi, senza poter incontrare né amici né parenti e senza poter uscire se non per casi di necessità e urgenza. Anche il mondo del lavoro si è dovuto fermare, fatte salve quelle tipologie di attività ritenute essenziali per il proseguimento della società civile, quindi ci riferiamo ai lavori in ambito medico e sanitario e a quelli legati all’approvvigionamento di beni di prima necessità come ad esempio i supermercati.

 

Anche lo sport si è dovuto fermare

Non ha fatto eccezione lo sport: tutti i campionati sono stati interrotti e, con essi, si è fermato anche tutto l’indotto del mondo dello sport, compresi quindi i centri scommesse. Anche perché, se nessuno gioca su cosa avremmo potuto scommettere in ambito sportivo? È sicuramente stata una situazione anomala e, speriamo, irripetibile ma ora, con la ripartenza, i giocatori sono tornati a scendere sui campi e gli scommettitori a fare pronostici sulle loro imprese.

 

Il trend del mercato delle scommesse

Per conoscere l’andamento del mercato e dei trend riguardanti le scommesse sportive, è fondamentale dotarsi di tutti gli strumenti necessari. Innanzitutto è essenziale monitorare l’andamento dei più importanti centri scommesse e dei principali siti di scommesse online.  Ovviamente, ma questa obiezione è valida per ogni settore, fare qualsiasi tipo di previsione sugli sviluppi futuri di un determinato mercato è per lo meno azzardato. In questo caso in particolare, per paradosso, si tratta di scommettere sul futuro delle scommesse, ed è facile commettere errori di non poco conto.

L’interesse per questi andamenti può avere due diverse tipologie di origine: gli scommettitori sono interessati principalmente alle quote delle scommesse (e di conseguenza a quelle delle vincite) sui diversi tipi di sport, anche se l’interesse dominante è notoriamente sul calcio; gli investitori o i lavoratori del settore invece tengono d’occhio in modo prioritario l’andamento del mercato delle scommesse, i trend e quindi eventuali future opportunità di lavoro o di investimento.

Va detto che, terminata questa fase di lockdown, gli scommettitori sono tornati rapidamente ad appassionarsi al gioco e al mondo delle scommesse. Se in passato era già in forte aumento la fetta di mercato delle scommesse effettuate online, oggi questa tendenza a preferire il web rispetto ai centri scommesse fisici ha subito un ulteriore incremento.

 

La sicurezza prima di tutto

L’interesse prioritario per chi scommette sui siti è – oltre a scegliere quelli con le quote migliori che assicurano vincite più alte a parità di scommessa – quella di trovare giochi sicuri online. Come verificare l’affidabilità dei siti a cui ci colleghiamo? È molto semplice: avete mai sentito parlare di AAMS? Si tratta dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, ed il suo marchio era il simbolo che testimoniava il fatto che stessimo navigando su un sito sicuro. Perché diciamo “testimoniava”? Esclusivamente perché quest’azienda oggi ha cambiato nome, ed è stata sostituita dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.