LeoVegas ha ricevuto una licenza di gioco di cinque anni in Svezia a seguito dell’appello alla decisione del Gaming Inspection del novembre 2018, quando la società ricevette una licenza di due anni.

Il mercato dei giochi svedese è stato regolamentato dal 01-01-2019. Le società di gioco hanno avuto la possibilità di richiedere una licenza di gioco nel mercato svedese e LeoVegas, come detto, ha ricevuto una licenza di due anni, nonostante la società ne avesse richiesta una di cinque. Il motivo per cui erano stati assegnati solo due anni secondo la Gaming Inspection erano gli eventi avvenuti in precedenza all’interno dell’azienda nel Regno Unito. LeoVegas ha impugnato la decisione dinanzi al tribunale amministrativo. È stato ora annunciato che LeoVegas riceverà una licenza quinquennale sul mercato svedese.

“Un mercato regolamentato ha requisiti più ampi in relazione al gioco responsabile con una forte attenzione alla tutela dei consumatori”, afferma Vala Karimi, consigliere generale LeoVegas. “LeoVegas ha accolto con favore il regolamento anche prima della sua introduzione e considera la decisione del tribunale amministrativo molto positiva e ci offre l’opportunità di continuare a concentrarci sulla conformità”.

L’impegno di LeoVegas per il gioco responsabile è sottolineato dalla piattaforma aziendale per l’area, LeoSafePlay, che viene gestita come un’unità aziendale separata con l’obiettivo di creare le migliori condizioni per il sistema di prossima generazione, basato sull’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale.

Il mercato regolamentato, dall’inizio dell’anno, significa che gli operatori di gioco pagano le tasse. In Svezia, rappresentano il 18 percento delle entrate. Durante la prima metà di quest’anno, l’imposta sui giochi a pagamento per tutte le società autorizzate in Svezia è stata pari a 1.839.629.627 SEK, vale a dire 1,8 miliardi di SEK, che corrispondono a 3,6 miliardi di SEK su base annua. Il nuovo gettito fiscale viene aggiunto al Tesoro, che prima non lo riceveva. Tale importo corrisponde al costo di 5.100 infermieri.

Gustaf Hagman, CEO del gruppo LeoVegas: “Dopo i nostri investimenti in conformità alle normative e le nostre esperienze in mercati regolamentati, questa decisione conferma che stiamo conducendo un’attività professionale. Sono orgoglioso dei nostri team che hanno fornito questo servizio in un ambiente difficile, in cui operiamo. La licenza ci dà la massima tranquillità nel mercato svedese, dove prendiamo quote di mercato mese per mese e vediamo anche che diversi giocatori più piccoli stanno lasciando il mercato nello stesso momento in cui il marketing è diminuito. Con le nostre otto licenze di gioco non vedo l’ora di proseguire la nostra espansione, solo quest’anno siamo entrati in funzione in diversi nuovi mercati e continueremo a concentrarci su una crescita redditizia”.

Commenta su Facebook