La spesa lorda nel gioco online del primo trimestre 2022 in Spagna è stata di 204,43 milioni di euro, che rappresenta un aumento del 16,25% rispetto al trimestre precedente e una diminuzione del -14,83% rispetto allo stesso trimestre del 2021.

I principali valori del mercato, depositi e prelievi dei giocatori, sono aumentati rispetto al trimestre precedente rispettivamente del 7,14% e del 2,29%. La spesa per il marketing ha registrato un aumento del 15,52% rispetto al trimestre precedente e  i nuovi account  sono diminuiti del -12,81% rispetto al trimestre precedente. Sono i dati pubblicati oggi dalla Direzione per il gioco online , l’ente di regolamentazione spagnolo.

Nell’analisi dei segmenti di gioco emerge che:

I 204,43 milioni di euro di spesa lorda sono suddivisi in 65,16 milioni di euro in Scommesse (31,87%); 3,60 milioni di euro al Bingo (1,76%); 110,97 milioni di euro nel casinò (58,28%), 0,26 milioni di euro nei concorsi (0,13%) e 24,45 milioni di euro nel poker (11,96%).

Il segmento scommesse ha un tasso di crescita del 49,07% rispetto al trimestre precedente e una diminuzione del -40,89% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. Le scommesse sportive sono aumentate del 100,52% e quelle in-play del 24,10% rispetto al trimestre precedente. 

Il bingo ha registrato un calo del -12,26% rispetto al trimestre precedente e del -0,17% rispetto allo stesso trimestre del 2021.

Nel segmento casinò si registra una crescita del 3,26% rispetto al quarto trimestre 2021 e un tasso di variazione annuale positivo dell’11,52%. Questa crescita annuale si verifica nelle slot machine con il 18,22% e la roulette convenzionale diminuisce del -5,15% e le sue variazioni trimestrali sono rispettivamente di -1,72% e 2,51%. In questo trimestre, la roulette dal vivo ha aumentato il suo tasso rispetto al trimestre precedente del 15,31% e un tasso annuo del 9,75%.

Il poker registra nel primo trimestre del 2022 un aumento del 19,04% rispetto al trimestre precedente e una diminuzione del 2,00% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente . Il poker da torneo aumenta con un tasso di variazione trimestrale del 26,75% e presenta una variazione annua negativa di -9,53%. Il poker cash è aumentato del 5,56% rispetto al trimestre precedente e del 18,79% rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso.

La spesa di marketing nel trimestre è stata di 107,88 milioni di euro, suddivisa in spese di affiliazione di 22,72 milioni di euro; sponsorizzazione 0,63 milioni di euro; promozioni 50.11; e pubblicità 34,42 milioni di euro. Rispetto al trimestre precedente, tale spesa è aumentata del 15,52. La pubblicità presenta tassi negativi rispetto al trimestre e all’anno precedente rispettivamente di -2,92% e -51,81% e anche le sponsorizzazioni diminuiscono rispettivamente di -49,93% e -93,25%. 

La media mensile dei conti gioco attivi è di 1.020.886, il che significa una crescita del 5,81% rispetto al trimestre precedente e una variazione annua del -8,91%. La media mensile dei nuovi account è di 186.234 utenti, con un calo trimestrale del -12,81% e del -55,92% annuo.

In totale sono 78 gli operatori autorizzati in Spagna.

Articolo precedenteScommesse F1: Gran Premio del Canada, Ferrari in ritardo. Su Snai domina Verstappen a 1,70, anche Perez prima di Leclerc
Articolo successivo“Cavalcando i Cammini” 2022: sabato l’arrivo a Lucca