Cambia la legge della Catalogna sul gioco d’azzardo. Slot di tipo B consentite solo negli esercizi che garantiscono il divieto di accesso ai minori di 18 anni.

Garantire la protezione dei gruppi più vulnerabili, questo lo spirito della legge appena approvata. Le macchine possono essere autorizzate solo in stabilimenti di gioco che, per legge, hanno il controllo sull’accesso per i minori e sulle persone iscritte nel registro delle persone vietate.

Il governo ha approvato la modifica del decreto 23/2005, del 22 febbraio, che approva il regolamento relativo alle macchine per il divertimento e il gioco. L’obiettivo è quello di introdurre nuove varianti alla modalità esistente di macchine arcade premio di tipo B, da installare solo in sale da gioco, sale da bingo e casinò. In questo modo, la protezione dei gruppi più vulnerabili è garantita, dal momento che queste macchine possono essere autorizzate solo in stabilimenti di gioco che, in conformità con la legislazione vigente, hanno il controllo sull’accesso dei minori e quelli registrati nell’elenco degli esclusi.

In questo senso, la norma appena approvata regola dal prezzo iniziale al massimo numero di premi che possono essere ottenuti con questo tipo di gioco, o un programma di gioco che implica un ritorno di almeno l’80% dei premi. Il Decreto stabilisce, ad esempio, che queste macchine non possano essere interconnesse con altre installate in altri stabilimenti di gioco.