· L’EBITDA rettificato di Snaitech relativo al primo semestre è sceso a € 47,1 milioni (primo semestre 2019: € 74,7 milioni) a causa della chiusura dei negozi e della cancellazione degli eventi sportivi, parzialmente compensato dalla crescita del 37% dei ricavi online rispetto al primo semestre 2019

· Snaitech ha continuato a registrare ottime prestazioni nello sport; ha raggiunto la prima posizione di quota di mercato (vendita al dettaglio e online insieme) in Italia nel primo semestre 2020

· Completata la vendita di terreni Snaitech con € 13,8 milioni ricevuti nel primo semestre e restanti € 35,7 milioni ricevuti a luglio

Come il risultato dei continui progressi che Playtech ha compiuto sui suoi obiettivi strategici, nonché del continuo successo di Snaitech in Italia.

In Italia, il più grande mercato del Gruppo per fatturato grazie alla presenza di Snaitech, restano in vigore le restrizioni introdotte a luglio 2019 alla pubblicità online dei prodotti di gioco d’azzardo.

La presenza di Snaitech sul territorio e la forza del suo marchio hanno mitigato gli effetti del divieto poiché ha continuato ad aumentare la sua quota di mercato online. Inoltre, alla luce della pandemia COVID-19, il governo ha introdotto una tassa di emergenza aggiuntiva sulle scommesse sportive al dettaglio e online fino alla fine del 2021.

Durante il primo semestre 2020, Playtech ha registrato buoni risultati nel segmento dei casinò live . L’azienda ha inoltre fornito una serie di nuovi tavoli dedicati, tra cui Quantum Roulette in italiano per Snaitech e una serie di tavoli promozionali e tavoli dedicati in Spagna con Codere, Sportium, Betfred e GVC Group.

Il Gruppo Playtech ha registrato un inizio di periodo estremamente forte a gennaio e febbraio guidato da TradeTech, una forte performance da Snaitech e risultati sportivi favorevoli, ma gli impatti negativi di COVID-19 tra metà marzo e giugno hanno portato alla diminuzione dei ricavi totali dichiarati del Gruppo: del 23% e in calo del 22% a valuta costante.

I ricavi di Snaitech sono diminuiti del 46% a 215,5 milioni di euro (H1 2019: 395,8 milioni di euro), a causa degli effetti della pandemia COVID-19 che ha portato alla chiusura dei negozi di scommesse al dettaglio in Italia e all’assenza di eventi sportivi per gran parte del primo semestre. Tuttavia, le entrate di Snaitech sono state supportate da un aumento del 37% dei ricavi online, guidato da un aumento del 41% delle scommesse online rispetto al primo semestre 2019.

I costi operativi di Snaitech nel primo semestre 2020 sono diminuiti del 48% a 168,4 milioni di euro (primo semestre 2019: 321,1 milioni di euro). Dati i costi variabili del business, il calo dei costi operativi è stato trainato dalla diminuzione dei ricavi ed è principalmente costituito da una diminuzione delle commissioni di franchising, dei canoni di concessione del gioco, dei costi di piattaforma, della manutenzione della rete retail e dei costi relativi ai feed .

L’EBITDA rettificato di Snaitech è diminuito del 37%, una diminuzione minore rispetto ai suoi ricavi, grazie alla sua bassa base di costi fissi, alla riduzione dei costi effettiva e alla forte performance del suo business online a più alto margine.

In data 21 aprile 2020 è stato perfezionato il contratto di compravendita di parte dei terreni in eccedenza Snai in Italia, denominata ‘Area Sud’, per un corrispettivo complessivo di € 18,8 milioni, di cui € 5,0 milioni già incassati in l’accordo preliminare nel 2019. A seguito di questa operazione, il Gruppo ha realizzato nel primo semestre un utile di 13,4 milioni di euro riflesso nel conto economico complessivo. Nel mese di luglio, dopo la chiusura del periodo, si è conclusa la vendita del restante terreno denominato “Area Nord”, con incassi il 24 luglio per complessivi 35,7 milioni di euro.