schiavolin
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Snaitech gratifica 585 dipendenti con un premio di risultato di 2.800 Euro, un riconoscimento per lo straordinario lavoro svolto in un anno molto significativo per il Gruppo. Nel 2017 Snaitech ha infatti ritrovato l’utile, che mancava dal 2007, segnando un attivo di 27 milioni di Euro.

Lo scorso esercizio ha inoltre visto la crescita dell’Ebitda a 135,9 milioni di Euro e un miglioramento della posizione finanziaria netta, rispetto al 2016, di oltre € 52 milioni di euro. Questi dati restituiscono al mercato l’immagine di un Gruppo solido e in crescita, oltre a confermare i positivi effetti del piano di turnaround aziendale avviato nel 2015 in seguito alla fusione tra Snai ed il Gruppo Cogemat/Cogetech.

“Il ritorno all’utile – spiega Fabio Schiavolin – è un traguardo importantissimo. Nel 2017 il Gruppo ha archiviato con successo l’integrazione con Cogetech, consuntivando sinergie che hanno generato risparmi complessivi superiori alle attese e, soprattutto, consolidando un patrimonio unico di risorse, know-how e tecnologie. Questi risultati sono frutto del grande lavoro svolto dai nostri dipendenti, che hanno creduto nel progetto di rilancio e si sono impegnati giorno dopo giorno per centrare gli ambiziosi obiettivi che ci eravamo prefissati. Il premio di risultato è quindi il meritato riconoscimento economico dell’impegno dei nostri dipendenti, che vengono gratificati per la loro straordinaria competenza e la loro grande dedizione”.

Il premio di risultato, previsto dall’accordo di secondo livello e che verrà erogato anticipatamente, è solo una delle iniziative che Snaitech dedica ai dipendenti; tra queste spicca anche la formazione che nel 2017 ha raggiunto ben 11.700 ore, quasi il 20% in più rispetto al 2016. I risultati economici poggiano su un percorso che punta anche a valorizzare la Cultura Organizzativa, centro di un ampio progetto finalizzato a facilitare l’integrazione ed il conseguimento degli obiettivi, sia individuali sia di squadra, attraverso l’individuazione e la condivisione dei valori di riferimento, stili manageriali e di leadership.

Commenta su Facebook