Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Definitivamente naufragata l’ipotesi di un possibile ingresso del Gruppo Gauselmann nel pacchetto azionario di Bally Wulff. Per questa che sarebbe potuta essere una operazione chiave per il mercato tedesco delle slot sembra infatti non ci sia futuro.

In un comunicato stampa Ulrich Schmidt, patron di Bally Wulff fa sapere che i contatti sono stati interrotti. Dal punto di vista di entrambi gli imprenditori, non è stato possibile trovare una soluzione soddisfacente per quanto riguarda le responsabilità future.

Fino al 2008 Bally Wulff era interamente di proprietà della famiglia Schmidt. Con l’obiettivo di garantire il futuro e una ulteriore espansione delle quote di mercato nazionali ed internazionali di Bally Wulff Ulrich Schmidt ha cominciato a valutare la possibilità di partnership strategiche. Una delle opzioni possibili era una partecipazione di minoranza nel gruppo Gauselmann.

Commenta su Facebook