Sarà l’Avvocatura dello Stato a dire se è possibile attivare procedure che consentano, temporaneamente, l’interruzione della maturazione automatica (forfetaria) del prelievo erariale sulle slot a vincita limitata.

A fronte della richiesta avanzata dagli operatori del comparto, per tramite degli organismi di rappresentanza, circa questa possibilità, L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, avrebbe deciso di consultare l’Avvocatura dello Stato.

L’entrata in vigore delle disposizioni a seguito dell’emergenza Coronavirus, tra cui la chiusura di sale giochi e scommesse e la limitazione delle attività dei bar, ha di fatto bloccato l’attività a migliaia di apparecchi a vincita limitata che, non potendo fornire lettura dei contatori, continuano a maturare PREU in modalità forfetaria.

Situazione su cui, come evidenziano gli operatori, è necessario intervenire quanto prima per evitare ricadute economiche pesantissime.