“Questa fiera è dedicata al mercato internazionale, ma è estremamente interessante anche per quello italiano”. “SiGMA Europe – ha commentato Stefano Fregoni, managing director di Fils Game, nel corso di una intervista rilasciata a JAMMA – è una bella opportunità per mostrare quello che facciamo e per vedere qualcosa di nuovo, anche non necessariamente compatibile con i mercati regolamentati europei.
C’è molto spazio per la creatività, non ci sono solo servizi, ma anche diversi contenuti”.

Come è andata la fiera per Fils Game?

“In questi giorni siamo stati sommersi da richieste, abbiamo attirato molto interesse”.

Da quali paesi le richieste più frequenti?

“Uno dei motivi del riscontro avuto quest’anno è dato dal mercato degli Stati Uniti dove abbiamo iniziato a vendere i nostri prodotti software e vari contenuti”.

E dall’Italia? Presto ci sarà un bando di gara…

“L’Italia è un mercato interessante con operatori importanti. Non è nostro interesse acquisire una concessione ma siamo a disposizione per fornire supporto e know how agli operatori che parteciperanno alla gara pubblica fornendo loro le migliori soluzioni di software, piattaforme affidabili e i servizi necessari per il business”. (nella foto, da destra, Stefano Fregoni e Vanni Furini)

Articolo precedenteScommesse virtuali: da gennaio a ottobre gli italiani hanno speso 287 milioni di euro. Ecco tutti gli importi per provincia
Articolo successivoScommesse sportive: tra gennaio e ottobre Napoli guida la classifica della raccolta con oltre 1.100 punti gioco. Tutti i dati per provincia