“La ludopatia è un dramma che coinvolge ogni aspetto della vita privata e sociale dei giocatori patologici, delle loro famiglie e, in ultimo, di un’intera comunità impegnata nel loro recupero. I danni reali e psicologici derivanti dal gioco d’azzardo patologico che finiscono per determinare una grave compromissione di tutte le attività personali, familiari e lavorative sono purtroppo una triste realtà. Anche la nostra comunità non è purtroppo immune da questo pericolo: i numeri del nostro territorio sono preoccupanti e tutti noi dobbiamo impegnarci nella conoscenza di questo fenomeno, anche per fare in modo che coloro che lo vivono quotidianamente non si sentano soli. Grazie agli organizzatori e a chiunque voglia contribuire ad ogni iniziativa volta a rendere pubblico e a combattere questo dramma sociale”.

Lo ha detto il sindaco di Sarzana (SP), Cristina Ponzanelli. L’Amministrazione comunale sarzanese, in collaborazione con il consorzio Cometa, Asl 5-Settore dipendenze, Servizio Civile Nazionale, Associazione No Slot-Riprendiamoci la Vita della Spezia, ha deciso, oltre alle altre inziative, di iniziare una campagna di sensibilizzazione sul tema organizzando una giornata per riflettere, capire e chiedere aiuto. “Play vs Gambling”, è questo il tema dell’appuntamento di sabato 28 settembre, che si terrà dalle ore 15 alle ore 20, in piazza Matteotti dove, tra occasioni di svago e divertimento, saranno presenti psicologi ed esperti a disposizione di coloro che vorranno usufruirne.