Prosegue la collaborazione tra As.Tro e l’Ufficio Studi della CGIA Mestre, con il rinnovo di una convenzione triennale, sottoscritta nei giorni scorsi.

Già nel 2019, As.Tro e CGIA Mestre avevano sottoscritto un accordo per la produzione di report ed analisi, locali e nazionali, sul settore dei giochi, con l’obiettivo principale di ‘scattare’ una fotografia sulla valenza economica del comparto, individuandone la reale dimensione economica.

La rinnovata convenzione triennale prevede sempre la costruzione di un report annuale, che verrà aggiornato sulla base dei rapporti presentati negli anni precedenti, tuttavia con un elemento ulteriore, ovvero l’estensione dell’oggetto della ricerca anche ai nuovi segmenti del gioco legale a cui, nel corso del 2020, As.Tro si è aperta ed è divenuta rappresentante, le scommesse e l’on line.

Nell’ambito della convenzione, l’associazione potrà anche incaricare l’Ufficio Studi veneto di svolgere ulteriori analisi, ricerche, focus, anche a carattere locale, sempre puntando sulla collaborazione con il proprio Centro Studi, in modo che si possa realizzare un percorso condiviso sia per l’accesso alle fonti di dati che per approfondimenti che si dovessero ritenere, di volta in volta, necessari.

As.Tro, con questa rinnovata collaborazione, prosegue quindi in un percorso che consentirà, attraverso la fruibilità dei dati, una maggiore conoscenza del gioco lecito che, proprio perché tale, si contrappone a quello illegale e si riafferma come un sistema che assicura posti di lavoro, gettito e regolamentazione.