L’Osservatorio Italiano Esports annuncia le aziende che parteciperanno alla seconda edizione dell’Esports Business Days, l’evento del 31 marzo alla Fiera di Rimini che consente agli operatori del settore di formarsi e di stringere relazioni commerciali. Oltre 20 player tra brand endemici e non endemici animeranno il palco e la Business Lounge. REPX sarà title sponsor dell’evento, con Gazzetta dello Sport, Everyeye.it, Touch Point e Jamma a fare da media partner. YouGov, già monitoring partner dell’OIES, presenterà una ricerca in anteprima

L’Esports incontra le aziende: l’Osservatorio Italiano Esports e Italian Exhibition Group annunciano la seconda edizione degli Esports Business Days, in programma giovedì 31 marzo alla Fiera di Rimini. Un punto di riferimento per tutta l’Industry e un momento di incontro per gli operatori desiderosi di aggiornarsi sui nuovi trend dell’Esports e del Gaming. Inserito nella cornice della Fiera di Rimini, il format è stato concepito come un evento B2B dallo spiccato richiamo alle esigenze delle aziende. L’Esports Business Days promette di trasferire ai brand e ai professionisti partecipanti le conoscenze necessarie per cogliere le opportunità di questo mercato, e di accedere a un’agenda di incontri garantiti di networking.

La fintech REPX sarà title sponsor dell’evento. Sarà presente anche YouGov Italia, già monitoring partner dell’OIES, che esporrà i nuovi trend del settore e svelerà il grado di gradimento dei gamer per i marchi più famosi d’Italia.

Sul Main Stage e nella Business Lounge saranno decine gli stakeholder che si renderanno protagonisti di confronti e scambi di opinioni: aziende, team, Federazioni, società sportive, agenzie, studi legali, centri media e professionisti, tutti animati dalla voglia di condividere esperienze e opportunità di business. Il mondo sportivo sarà rappresentato da FIGC, Lega Pro, Bologna FC e AC Monza, mentre per le aziende interverranno Porsche, TIM, Eolo, BetClic, Asus, Panini, Acer, TotalEnergies, REPX, Flowe, Euronics, RCS, Tua Assicurazioni, BeeBad e Friends & Partners.

Gazzetta dello Sport, Ninja Marketing, Everyeye.it, TouchPoint e Jamma faranno da media partner.

L’Esports Business Days punta ad essere un’importante leva per il business matchmaking. Le società partecipanti avranno la possibilità di accedere a un’agenda di incontri one-to-one garantiti con le aziende presenti. Il fine ultimo è quello di dare un’opportunità di contatto tra la domanda e l’offerta, spesso limitata dalla scarsa conoscenza reciproca.

Oltre al networking si darà ampio spazio alla conoscenza, altro item da sempre considerato da OIES tra gli asset funzionali allo sviluppo del movimento. Per questo, anche quest’anno verrà allestito un palco su cui si alterneranno esperti del settore per condividere case histories, dati, trend e testimonianze, tutte raccontate in stile TED. Gli speaker appartengono tutti al network dell’Osservatorio Italiano Esports, che così conferma l’alto profilo dei suoi iscritti. Si parlerà di Esports e Gaming, ma anche dei temi che costituiscono la frontiera di questo mercato, come NFT e blockchain.

Pensare di replicare il nostro più importante evento a così poca distanza dalla precedente edizione poteva sembrare un azzardo – hanno commentato Luigi Caputo e Gelfi Enrico, co-founder di OIES –, ma la massiccia adesione dei brand e il loro altissimo prestigio, ci ha confermato ancora una volta che la formula che stiamo proponendo trova riscontro e apprezzamento. Il mercato Esports è in espansione e c’è voglia di aumentare le competenze e di allargare le conoscenze”.

L’Osservatorio Italiano Esports è un progetto spin-off di Sport Digital House, digital agency focalizzata sul settore dello sport che sviluppa innovative strategie di funnel marketing per le aziende utilizzando il proprio network di atleti e team Esports. Clicca qui per ricevere maggiori informazioni su come diventare membro dell’OIES.