snaitech
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Global Games S.p.A. (“Global Games”), azionista di controllo di Snaitech S.p.A. (“Snaitech”) con una partecipazione pari al 55,533% del relativo capitale sociale e OI-Games S.A. (“OIGames”); congiuntamente con Global Games, i “Venditori”), azionista di Snaitech con una partecipazione pari al 15,028% del relativo capitale sociale, rendono noto di avere sottoscritto in data 11 aprile 2018 con Playtech plc (“Playtech”) un contratto di compravendita di azioni (il “Contratto di Compravendita” o il “Contratto”), ai sensi del quale – subordinatamente all’avveramento o rinuncia delle Condizioni Sospensive (come di seguito definite) – Playtech (per il tramite di una società di diritto italiano interamente posseduta indirettamente da Playtech) acquisterà una partecipazione pari complessivamente al 70,561% di Snaitech (le “Azioni”).

Playtech, società quotata sul Main Market del London Stock Exchange, è un operatore industriale di primario standing, con circa 5.000 dipendenti in 17 Paesi nel mondo, particolarmente attivo nel mercato B2B, in virtù della fornitura di propri software e altri servizi per molti dei principali operatori nel gioco regolamentato online, retail e mobile. Attraverso l’integrazione con Snaitech, Playtech intende creare un primario operatore verticalmente integrato nel settore del gioco regolamentato retail e online in Italia, che controllerà la propria tecnologia su tutti i prodotti e filiera verticale sia fisica che online, sfruttando la posizione di leadership raggiunta da Snaitech nel corso degli anni, anche grazie alla vasta rete e presenza capillare di Snaitech mediante oltre 1.600 punti scommesse e circa 54.000 AWP e 10.000 VLT.

“L’integrazione della Società in Playtech, già importante partner industriale, con posizionamento e know how complementari ai nostri, potrà contribuire alla crescita del gruppo sul solco già tracciato, mettendo a disposizione risorse, competenze e tecnologia per vincere ogni sfida” ha affermato Fabio Schiavolin, confermato Amministratore Delegato di Snaitech. “Al suo completamento, l’integrazione tra due i Gruppi, leader nei rispettivi mercati, svilupperà il più importante player in Italia in grado di controllare tutta la catena di valore, sia nell’online che nel business retail, con tecnologie proprietarie. L’operazione, inoltre, rappresenta un segnale importante per il mercato del gioco in Italia, ancora in grado di attrarre investimenti e capitali esteri e di esprimere aziende capaci di competere a livello globale”.

Il lavoro compiuto dal management in seguito alla fusione ha consentito a Snaitech di tornare ai vertici del settore del gioco, affermando la propria leadership verso tutti gli stakeholder di riferimento e dando avvio, negli ultimi mesi, ad un processo virtuoso di interessamento da parte di importanti gruppi industriali e investitori finanziari. Tale processo si potrà concretizzare nella partnership con Playtech che, subentrando agli attuali azionisti di controllo, giunti alla fine del loro naturale periodo di investimento, potrà contribuire in maniera determinante alla crescita di Snaitech.

Commentando l’accordo, Mor Weizer, Amministratore delegato di Playtech ha dichiarato: “L’acquisizione di Snaitech rappresenta il prosieguo della nostra strategia di investimento nei principali marchi retail dei mercati in rapida crescita e regolamentati. L’acquisizione punta l’obiettivo strategico di migliorare la qualità e diversificare i ricavi del Gruppo, offrendo un’esposizione a mercati finali ad alta crescita, utilizzando la forza del bilancio di Playtech. Playtech è sempre stata in prima linea nel suo settore e l’acquisizione offre l’opportunità di creare un operatore B2B2C verticalmente integrato nel più grande mercato europeo del gioco d’azzardo, offrendo un valore significativo agli azionisti”.

Ancora Fabio Schiavolin: “Questa acquisizione riflette la posizione di Snaitech come uno dei marchi leader e più conosciuti in Italia e offre un valore significativo ai nostri azionisti. La combinazione della tecnologia e dell’esperienza di Playtech in Italia con il potente marchio Snaitech significa che saremo in grado di cogliere al volo le opportunità del mercato italiano, che è in crescita e dinamico. Sono entusiasta di intraprendere questa nuova avventura con il mio team, potendo contare sull’esperienza maturata in questi anni e, soprattutto, sul supporto che ci fornirà Playtech rafforzando così un rapporto già consolidato in un decennio di successi comuni, sia nell’online che nel retail attraverso la piattaforma VLT Videobet”.

Nell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2017 Playtech ha generato ricavi consolidati per Euro 807 milioni circa, EBITDA consolidato adjusted di circa Euro 322 milioni ed un utile netto consolidato adjusted di circa Euro 231 milioni. Nel medesimo periodo Snaitech ha generato ricavi consolidati per Euro 890 milioni, un EBITDA consolidato per Euro 136 milioni ed un utile netto consolidato per Euro 27 milioni circa. Il prezzo convenuto per la compravendita delle Azioni, che sarà pagato da Playtech ai Venditori in un’unica soluzione al closing della compravendita (il “Closing”), è pari ad Euro 2,19 per Azione e, pertanto, ammonta a complessivi Euro 291 milioni, di cui Euro 229 milioni saranno pagati a Global Games ed Euro 62 milioni saranno pagati ad OI-Games. Il pagamento del corrispettivo da parte di Playtech avverrà mediante l’utilizzo di mezzi propri e l’apertura di nuove linee di credito.

Ai sensi del Contratto, il Closing è sospensivamente condizionato all’avveramento delle seguenti condizioni sospensive (le “Condizioni Sospensive”): i. l’approvazione dell’operazione da parte degli azionisti di Playtech secondo quanto previsto dal Chapter 10 delle UK Listing Rules, trattandosi di un’operazione che, in virtù del superamento di taluni specifici indici di rilevanza previsti ai sensi della normativa applicabile alle società quotate sul London Stock Exchange, è classificabile come “Class 1 Deal”; ii. nulla osta da parte di eventuali Autorità antitrust competenti se e in quanto richiesto ai sensi delle leggi applicabili; iii. l’approvazione dell’operazione da parte dell’Autorità delle Dogane e dei Monopoli.

Il Contratto di Compravendita prevede, inoltre, un diritto di recesso a favore di Playtech nel caso in cui si verifichi prima del Closing un cd. “material adverse effect” (come contrattualmente definito). A seguito del Closing previsto prima della fine dell’estate, Playtech verrà a detenere una partecipazione complessiva pari al 70,561% del capitale sociale di Snaitech e, pertanto, ai sensi dell’art. 106, comma 1 del Testo Unico della Finanza, sarà tenuta a promuovere un’offerta pubblica di acquisto obbligatoria totalitaria (l’“OPA”) sulle restanti azioni ordinarie di Snaitech al medesimo prezzo pagato ai Venditori per l’acquisto delle Azioni. L’OPA dovrebbe concludersi nel corso dell’ultimo trimestre 2018.

Tale prezzo incorpora un premio di circa il 17% rispetto al prezzo di chiusura di Snaitech alla giornata di ieri ed un premio di circa il 27% rispetto al VWAP a 3 mesi rispetto alla data dell’11 aprile 2018. In seguito alla chiusura dell’OPA, Playtech intende perseguire la revoca dalla quotazione (cd. delisting) delle azioni di Snaitech dal Mercato Telematico Azionario.

Commenta su Facebook