leovegas

L’operatore di gioco d’azzardo online LeoVegas ha registrato nel primo trimestre 2019 un aumento dei ricavi e un calo degli utili a causa nelle norme recentemente introdotte nel Regno Unito e i costi di marketing in Svezia.

LeoVegas, società quotata alla Borsa di Stoccolma ha riferito che le entrate nei primi tre ammontano a 86,3 milioni di euro, un miglioramento del 12% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Gli utili hanno registrato un calo e sono pari a  7,2 milioni di euro.

Il trimestre è iniziato con una nota positova, l’apertura del mercato regolamentato del gioco d’azzardo online in Svezia. LeoVegas è stata una delle prime società a ricevere una nuova licenza svedese: il marchio Pixel.bet è stato lanciato nel febbraio scorso mentre GoGoCasino, il primo nuovo marchio sulla piattaforma multimarca proprietaria di LeoVegas, ha fatto il suo debutto alla fine di marzo.

Il CEO di LeoVegas Gustaf Hagman ha affermato di essere “generalmente soddisfatto delle nostre prestazioni “.

Hagman ha detto che sebbene il fatturato sul mercato svedese di LeoVegas è diminuito del 16% nel primo trimestre, la base di clienti è cresciuta del 23% , quindi l’operatore ha “preso quote di mercato” sui suoi concorrenti. Hagman ha dichiarato che le entrate svedesi crescono mese dopo mese.

Il Regno Unito rimane un mercato “sfidante” per LeoVegas, la crescita dei ricavi e la “buona redditività” dei marchi Rocket X è stata compensata da quella “più debole” dal marchio Royal Panda, condizionata dal marketing ridotto e da “necessari adattamenti normativi”. ”

Un anno fa LeoVegas è stato multato dalla UK Gambling Commission (UKGC) per £ 600.000 per non aver garantito i processi di auto esclusione. Hagman ha detto in sede di presentazione del bilancio che LeoVegas “si attiene con la massima serietà e sta lavorando costantemente per garantire un’esperienza sicura per i nostri clienti in tutti i mercati”.

LeoVegas ha in programma di ottenere a breve le licenze per operare sul mercato dello stato tedesco dello Schleswig-Holstein mentre quelli del Canada, Danimarca e Finlandia hanno ottenuto buoni risultati nel primo trimestre. La società fatto sapere di aver migliorato le quote di mercato in Italia, nonostante le normativa sempre più severe in materia di pubblicità al gioco d’azzardo.