“Una base di clienti record e un buon inizio per il quarto trimestre”. Con queste parole
Gustaf Hagman, Group CEO di LeoVegas annuncia i risultati del terzo trimestre 2020.

TERZO TRIMESTRE 2020: 1 luglio – 30 settembre

  • I ricavi sono aumentati dell’1% a 88,9 milioni di euro (88,2). La crescita organica nelle valute locali è stata del 2%.
  • L’EBITDA è stato di 11,9 milioni di euro (12,7), corrispondente a un margine EBITDA del 13,4% (14,4%).
  • Il numero dei clienti registrati è di 438.691 (347.464), con un incremento del 26%.
  • L’utile per azione era di 0,04 EUR (0,05) prima e dopo la diluizione, mentre l’utile per azione rettificato era di 0,08 EUR (0,09).

Eventi del trimestre

  • GoGoCasino e Livecasino.com sono stati lanciati in Finlandia. È in corso il lancio internazionale di entrambi i marchi.
  • Le operazioni in Svezia sono state influenzate dalle restrizioni temporanee introdotte il 2 luglio a seguito del Covid-19
  • LeoVegas ha aumentato la sua quota nell’operatore di scommesse e-sport Pixel.bet all’85% dal 51% posseduto in precedenza.
  • L’utile operativo del trimestre include costi per 0,5 milioni di euro in misure di razionalizzazione e ottimizzazione organizzativa. Si prevede che il risparmio netto annuo derivante da queste misure ammonterà a 1,5 milioni di euro a partire dal prossimo anno.

Eventi successivi alla fine del trimestre

  • I ricavi preliminari di ottobre sono stati pari a 33,0 milioni di euro (26,0), con una crescita del 27%.
  • Royal Panda ha rilanciato in Finlandia sulla piattaforma tecnica proprietaria del Gruppo.
  • LeoVegas ha lanciato il Bingo come nuova categoria di prodotti.
  • In vista dell’imminente regolamentazione del mercato tedesco, a partire dal 15 ottobre sono state apportate una serie di modifiche che interessano l’offerta ai clienti. Ciò ha avuto un leggero impatto negativo sui ricavi in ​​ottobre. LeoVegas prevede di ottenerelicenze a livello nazionale per il mercato tedesco una volta che saranno disponibili.

 

COMMENTO DI GUSTAF HAGMAN – CEO DEL GRUPPO

“Ancora una volta, abbiamo dimostrato la nostra capacità di adattarci rapidamente a nuove circostanze esterne, come quelle legate alla pandemia e ai continui cambiamenti normativi nei nostri vari mercati. Durante il terzo trimestre abbiamo mantenuto un ritmo elevato di innovazione e investimenti, che sta rafforzando la nostra posizione a lungo termine e le prospettive di crescita.

Nel corso del trimestre la nostra base di clienti ha nuovamente raggiunto un livello record. Il numero di clienti registrati è cresciuto del 26% rispetto allo stesso periodo di un anno fa, a conferma del forte sviluppo del nostro business. Ciò è in parte attribuibile al passaggio strutturale in corso dal gioco terrestre all’online, ma soprattutto alla nostra attenzione alla creazione del miglior prodotto ed esperienza per i nostri clienti. Continuiamo a ottimizzare la scalabilità e ridurre la complessità nell’organizzazione. Durante il trimestre, tra le altre misure, abbiamo realizzato sinergie da precedenti acquisizioni e istituito una struttura organizzativa e di Gruppo più chiara. Ciò ha comportato una leggera riduzione del personale e all’utile operativo sono stati addebitati 0,5 milioni di EUR per misure associate a questo. Allo stesso tempo, stimiamo che il risparmio netto annuo derivante da queste misure ammonterà a circa 1,5 m a partire dal prossimo anno. Il nostro lavoro di miglioramento dell’efficienza ci prepara per una crescita redditizia continua e ci rende, insieme a una maggiore diversificazione della base dei ricavi, più resilienti alle rapide fluttuazioni nei singoli mercati.

MERCATI
Abbiamo avuto uno sviluppo favorevole nella maggior parte dei nostri mercati durante il trimestre, con la crescente della nostra base di clienti come motore principale. Molti mercati hanno registrato una crescita a due cifre rispetto allo stesso periodo di un anno fa.

In Svezia stiamo assistendo a uno sviluppo preoccupante del mercato senza licenza, che continua a crescere senza ostacoli. Un numero crescente di operatori senza licenza si rivolge attivamente ai giocatori svedesi, compresi quelli a cui è stato impedito lo strumento di autoesclusione Spelpaus. Ciò è stato confermato, tra l’altro, da diverse organizzazioni che forniscono aiuto a persone con problemi di gioco d’azzardo. Queste organizzazioni hanno notato che la maggior parte di coloro che cercano aiuto stanno giocando con gli operatori senza licenza. Il problema è grande e sta scuotendo le fondamenta dell’intero sistema di licenze svedese. Ora i politici e le autorità svedesi hanno bisogno di misure rapide e forti per garantire un mercato del gioco svedese ben funzionante.

In Germania gli Stati federali hanno deciso di introdurre un sistema di licenze per i giochi, che dovrebbe essere implementato nella seconda metà del 2021. Attendiamo con fiducia che il più grande mercato europeo venga finalmente regolamentato. Prima dell’implementazione del sistema di licenze, si prevede che gli operatori applichino in anticipo alcune limitazioni nelle rispettive offerte ai clienti. LeoVegas ha già iniziato a implementare tali limitazioni, che inizialmente avranno un impatto negativo sui ricavi. LeoVegas oggi ha una licenza nello stato tedesco dello Schleswig-Holstein e si aspetta di ricevere licenze a livello nazionale una volta disponibili. La Germania ha generato circa il 17% dei ricavi totali del Gruppo durante il terzo trimestre.

Tecnologia e prodotti
Il trimestre è stato intenso per la nostra organizzazione tecnologica e di prodotto, con il completamento di una serie di importanti progetti. Ad esempio, abbiamo implementato i requisiti normativi tedeschi con breve preavviso e lanciato i marchi GoGoCasino e Royal Panda in Finlandia sulla nostra piattaforma proprietaria. Stiamo anche assistendo a una maggiore domanda di giochi di intrattenimento più ampi tra i nostri giocatori e quindi abbiamo recentemente lanciato il nostro prodotto Bingo.

Commenti sul quarto trimestre
I ricavi preliminari del mese di ottobre sono stati pari a 33,0 milioni di euro (26,0), corrispondenti a una crescita annua del 27%. Le modifiche introdotte nel mercato tedesco il 15 ottobre hanno avuto un impatto leggermente negativo sui ricavi.

Con un inizio positivo del quarto trimestre, una base di clienti record e molte iniziative entusiasmanti, non vedo l’ora che si concluda bene l’intero anno”.