Lunedì scorso la maggior parte dei bookmaker in Irlanda ha riaperto i propri negozi consentendo l’accesso ai giocatori. Dopo poche ore però hanno dovuto richiudere.

Il governo non ha ancora approvato la riapertura. I bookmaker dovrebbero restare chiusi fino al 28 giugno. Chi apre ai clienti oggi agisce illegalmente.

L’Irish Bookmakers Association (IBA) aveva annunciato ai suoi associati che i negozi di scommesse avrebbero potuto riaprire contemporaneamente ad altre attività di vendita al dettaglio dal 15 giugno.

La stessa IBA però ha convocato una conferenza stampa urgente ieri pomeriggio per informare i fornitori di scommesse che avrebbero dovuto chiudere di nuovo, immediatamente.

Sembra che l’IBA abbia trascurato un dettaglio importante nel piano in quattro fasi del governo per riaprire il Paese. Si afferma specificamente che i bookmaker sono autorizzati a riaprire solo nella fase finale del blocco, che dovrebbe iniziare il 29 giugno.