Il mercato del gioco d’azzardo online in questo momento opera nell’illegalità, senza dichiarare le entrate e pagare le tasse. Lo hanno detto i rappresentanti delle ricevitorie e degli esercizi di gioco al Parlamento greco.

Significativo è l’itervento dei rappresentanti della Federazione che riunisce in Gercia 4.000 agenzie di scommesse collegate alla rete OPAP in tutta la Grecia, durante le audizioni din Parlamento sul disegno di legge e le disposizioni che regolano il  mercato del gioco d’azzardo online.

Il segretario generale della federazione George Poulimas ha sottolineato che il disegno di legge è nella giusta direzione, in quanto “mette il mercato online, che per molti anni è rimasto senza regole, in una condizione di legalità sei confronti del pubblico e la società greca”. In particolare, ha sottolineato che  2.708 siti sono ad oggi nella “lista nera” dei fornitori online illegali  da parte del Comitato di supervisione e audit dei giochi. Come ha sottolineato, le agenzie pagano le tasse dal primo all’ultimo euro e sono rigorosamente sorvegliate, mentre le società nel mercato online sono ‘opache’ e senza regole.

No alla doppia imposizione

La federazione ha chiesto la revisione di due disposizioni del progetto di legge. Il primo riguarda l’articolo 202, secondo comma, che modifica completamente l’attuale quadro sulla  tassazione delle società di gioco. Secondo gli agenti dell’OPAP, questa disposizione significarebbe che la partecipazione dello Stato alle entrate nette al lordo delle imposte (35%) non sarà detratta dal reddito lordo delle società. “Cioè, si otterrà una doppia tassazione dello stesso reddito, che influenzerà direttamente il reddito delle 4.000 agenzie OPAP e dei loro circa 25.000 dipendenti”, ha osservato il presidente.

La seconda questione è che il disegno di legge consente l’uso di giochi casuali di generazione di numeri online, i cosiddetti giochi RNG. Come notato, i giochi RNG sono simili ai VLT, che sono disponibili esclusivamente attraverso la rete OPAP e contribuiscono in modo significativo alla lotta contro il gioco d’azzardo illegale. Secondo Poulimas, i partner OPAP hanno investito decine di milioni di euro in questa attività, creando nuovi posti di lavoro. Inoltre, il quadro normativo per le VLT è più rigoroso e controllato. Pertanto, come ha commentato, le disposizioni sui giochi di GNL devono essere eliminate o devono essere applicate condizioni rigorose e restrittive, come nel caso di OPAP e dei suoi affiliati.

 

Commenta su Facebook