12.000 visitatori da tutto il mondo sono sbarcati a Malta questa mattina per l’apertura del summit SiGMA 2018.

Blackjack con rivenditore in streaming da uno studio all’estero, stampa 3D, soluzioni di finanziamento innovative, un nodo che fornisce internet gratuito e decentralizzato, scommesse in tempo reale su un campo di calcio virtuale, telefonia e internet provider, workshop, conferenze, champagne e cocktail .  A Malta il summit SiGMA 2018 è tutto questo.

L’ideatore dietro a questo evento, Eman Pulis, aveva organizzato anche il summit dedicato al blockchain che si è svolto all’inizio di quest’anno.

E ora SiGMA mira a collegare le due cose: blockchain e igaming.

12.000 visitatori provenienti da 80 Paesi di tutto il mondo

Il summit SiGMA di quest’anno ha visto la partecipazione di 12.000 visitatori provenienti da 80 Paesi di tutto il mondo. La convergenza di blockchain e gaming è, molto probabilemente, il futuro. Con oltre 128 miliardi di entrate previste per il 2020, il settore del gaming si conferma un settore vitale per l’economia dell’isola.

Il primo ministro Joseph Muscat, nel corso della inaugurazione della manifestazione, ha affermato che “il nuovo quadro normativo approvato nella nostra legislazione a luglio semplificherà le modifiche approvate negli anni e offrirà al regolatore strumenti migliori per la conformità e l’applicazione “.

Muscat ha definito Malta un centro di innovazione e ha anche menzionato l’altra offerta che presto debutterà: i videogiochi. “Tre aree di attività sono destinate a prosperare in questo Paese: la pubblicazione di giochi, lo sviluppo di giochi e gli esports”.

“Non c’è dubbio che la mentalità delle persone coinvolte abbia contribuito a questo settore”, ha affermato. “Restare fermi non è un’opzione, l’innovazione ha bisogno di un’evoluzione costante, un settore che guarda verso l’esterno e prospera affrontando le sfide “.

Il premier ha ricordato che la sfida iniziale è quella della regolamentazione del blockchain e questo servirà a favorire il business dell’ igaming.

Gli organizzatori

“Grazie a SiGMA sono arrivati a Malta migliaia di visitatatori”, ha detto Pulis, CEO di SiGMA. “Alberghi, ristoranti e fornitori stanno facendo affari, ma soprattutto cerchiamo di convincere le aziende a trasferirsi o a stabilirsi  a Malta, così da creare nuovi posti di lavoro”.

Pulis ha detto che il governo ha fatto molto , fornendo l’ambiente sicuro in cui l’igaming può svilupparsi. “Malta è stata la prima a regolamentare l’industria dei giochi quindici anni fa, e ora sta facendo il primo, audace passo per regolamentare la blockchain, non regolamentata in altri paesi”.

Pulis ha affermato che “le società di gioco che stanno adottando la tecnologia blockchain nei loro affari troveranno sempre nell’Autorità di gioco di Malta un riferimento importante.”


Il Sottosegretario Silvio Schembri ha ricordato che da un sondaggio dell’Autorità del gioco maltese sono emersi dati importanti per capire le competenze necessarie nel settore gaming. Attualmente, nel nuovo istituto all’interno MCAST, l’Istituto europe del Gaming Malta, ci sono 46 studenti impegnati nel corso di  formazione per livello di master.

Malta conta 300 società nel settore dell’iGaming. Si stima che questo settore impieghi più di 6.500 posti di lavoro a tempo pieno e 3.000 posti di lavoro indiretti.

Commenta su Facebook