Nei primi 11 mesi del 2022 l’Erario ha incassato oltre 7,2 miliardi di euro a titolo di imposte sulle attività di gioco pubblico. E’ quanto certifica la Ragioneria di Stato.

Attività di gioco Competenza Residuo Totale

Proventi del lotto 947.682.331,78 375.613.809,66 1.323.296.141,44
Prelievo erariale AWP e VLT 4.932.745.036,14 2.666.621,87 4.935.411.658,01
Proventi delle attività di giuoco 350.456.686,16 131,15 350.456.817,31
Quota del 40 per cento dell’imposta unica sui giuochi di abilità e sui concorsi pronostici 341.995.058,86 2.398.171,48 344.393.230,34

Diritto fisso erariale sui concorsi pronostici 70.157.523,17 0,00 70.157.523,17
Altre entrate Categoria V 93.688.242,42 8.486.567,47 102.174.809,89

Versamenti da parte dei concessionari AWP e VLT 10.058.365,02 0,00 10.058.365,02

Articolo precedenteSisal scrive un pezzo di storia dell’Eurojackpot in Italia: il 6 gennaio 2017 realizzati a Besozzo (VA) e Cosenza due “5+1” da oltre 596mila euro
Articolo successivoFrancia. Mercato del gioco d’azzardo in crescita nel terzo trimestre 2022: più puntate su tutti i segmenti