Eccellenti performance del primo semestre 2022 per Playtech, guidati dai mercati B2B regolamentati e da Snaitech.

·      Performance finanziaria superiore alle aspettative precedenti con un EBITDA rettificato di 203,8 milioni di euro, in crescita del 64% rispetto al primo semestre 2021.

·      I mercati regolamentati hanno alimentato le prestazioni B2B con le Americhe in crescita del 50% (+37% cc) e l’Europa escluso il Regno Unito in aumento del 39% (+39% cc), guidando un’impressionante crescita dei ricavi B2B del 17% (+13% cc).

·      Forte performance B2C, guidata dal business online di Snaitech che continua a fornire prestazioni eccellenti nonostante la riapertura dei siti di vendita al dettaglio, che insieme hanno portato a una crescita dell’EBITDA rettificato del 143%.

·      Utile registrato di 71,4 milioni di euro rispetto ai 401,9 milioni di euro del primo semestre 2021, che includeva un significativo guadagno realizzato sulle opzioni incorporate negli accordi della Società nelle Americhe.

L’EBITDA rettificato di Snaitech è cresciuto del 154% a 131,7 milioni di euro (primo semestre 2021: 51,8 milioni di euro) trainato dalla riapertura dei punti di vendita al dettaglio alla fine di giugno 2021 dopo la pandemia.

·      Il business online di Snaitech ha superato le aspettative con solo un modesto calo dei ricavi del 5% rispetto al primo semestre 2021, nonostante la riapertura dei siti di vendita al dettaglio. I margini EBITDA rettificati sono rimasti elevati al 57% nel primo semestre 2022 rispetto al 59% nel primo semestre 2021.

·      Snaitech ha mantenuto la prima posizione per marchio nelle scommesse sportive al dettaglio e online in Italia nel semestre.

·      Le licenze di scommesse al dettaglio di Snaitech in Italia sono state prorogate di due anni fino a giugno 2024 per un costo totale di 23,0 milioni di euro, mentre i diritti sulle macchine da gioco sono stati estesi gratuitamente fino a giugno 2023.

·      HAPPYBET, ora integrato nelle attività di Snaitech, è rimasto in perdita ma sono state adottate misure strategiche e operative.

Mor Weizer, CEO di Playtech ha così commentato:

“Sono lieto dell’inizio positivo che il Gruppo ha intrapreso nella prima metà del 2022, fornendo una performance finanziaria superiore alle nostre aspettative con significativi progressi strategici e operativi realizzati rispetto ai nostri obiettivi.

“Il nostro successo nel periodo è stato alimentato dalla nostra attività B2B nelle Americhe e in Europa, insieme all’ennesimo contributo eccellente di Snaitech. Continuiamo a fare grandi passi avanti nell’esecuzione della nostra strategia negli Stati Uniti, lanciandoci con Parx Casino in Pennsylvania, firmando diversi accordi entusiasmanti con marchi leader a livello globale e statunitense e l’avanzamento di ulteriori richieste di licenza.Le Americhe restano uno dei maggiori motori di crescita del Gruppo, con una continua forte crescita dei ricavi in ​​Messico e Brasile, completata da nuovi lanci e partnership negli Stati Uniti, Canada e Perù.

“La vendita di Finalto è stata completata nel luglio 2022, rappresentando un passo significativo nella nostra strategia dichiarata di semplificare il Gruppo e concentrare i nostri sforzi sui mercati del gioco d’azzardo B2B e B2C ad alta crescita. Rimaniamo in una buona posizione per sfruttare le interessanti opportunità di mercato che ci attendono , guidando una crescita sostenibile a beneficio di tutti i nostri stakeholder.

“Abbiamo attraversato significative interruzioni e incertezze nel periodo a causa di tensioni geopolitiche e pressioni inflazionistiche ben segnalate. Per questo, vorrei estendere i miei sinceri ringraziamenti a tutti i miei colleghi di Playtech per il loro duro lavoro di fronte alle avversità. Nel 2022 abbiamo fatto di tutto per sostenere i nostri colleghi ucraini e le loro famiglie durante i tragici eventi che continuano a verificarsi nel Paese. Rimaniamo in stretto contatto con i nostri dipendenti in Ucraina e continueremo a fare tutto il possibile per garantire la loro sicurezza e quella delle loro famiglie.

“Le prospettive macroeconomiche rimangono incerte date le tensioni geopolitiche e le pressioni inflazionistiche, tuttavia abbiamo visto la nostra eccellente performance nel primo semestre continuare nel secondo semestre e prevediamo di vedere ottimi risultati continui dalle nostre attività B2B e B2C. Pertanto, siamo fiduciosi sulle prospettive di Playtech per il resto del 2022 e oltre”.

Articolo precedenteSlot, Pirrello (A.G.G.E. Sardegna) su tassa 500 milioni: “Alla fine l’elefante… partorì un topolino”
Articolo successivoNOVOMATIC Italia, domani a Rimini il 15° compleanno