Antiriciclaggio e verifica di conformità sono gli ambiti su cui si è concentrata nel 2018 l’attività della Malta Gaming Authority (MGA)

La Malta Gaming Authority (MGA) pubblica oggi la relazione annuale e il bilancio per l’esercizio finanziario che si è conluso il 31 dicembre 2018. Il rapporto fornisce una panoramica delle attività svolte durante l’anno. Il rapporto include anche un riepilogo dettagliato delle prestazioni dell’industria dei giochi maltese nel 2018 e una prospettiva a medio termine per il futuro.

Per tutto il 2018, la MGA si è concentrata principalmente sull’attuazione della nuova legge sul gioco che ha conferito all’Autorità un ulteriore rafforzamento della supervisione regolamentare. Inoltre, la MGA si è concentrata sulla conformità normativa attraverso l’attuazione di una serie di iniziative innovative interne ed esterne che hanno migliorato la governance generale e la supervisione del settore dei giochi. Nel 2018, l’Autorità ha continuato a rafforzare ulteriormente la sua vigilanza sul riciclaggio di denaro / lotta al terrorismo (LAM / CFT).

La relazione annuale prende in esame anche la programmazione per il 2019 e oltre, con la MGA che continua a rafforzare le sue funzioni di conformità, rischio e applicazione per garantire il raggiungimento degli obiettivi normativi che la legge richiede.

  •  Nel 2018, la MGA e l’Unità di analisi dell’intelligence finanziaria (FIAU) hanno emesso congiuntamente le Procedure di attuazione del gioco a distanza. Nel corso dell’anno, entrambe le Autorità hanno partecipato a iniziative di cooperazione per rafforzare la supervisione del settore del gioco;
  •  Per tutto il 2018, la MGA ha condotto un totale di 33 indagini in materia di antiriclaggio a tutto campo, otto dei quali sono stati condotti congiuntamente con la FIAU;
  •  Nel corso del 2018 la MGA ha emesso 16 avvisi di a operatori di gioco e 73 avvisi di violazione, ha sospeso quattro licenze e ne ha annullate altre otto. Inoltre, sono state comminate 139 sanzioni amministrative agli operatori a seguito di varie violazioni regolamentari;
  •  Nel 2018, la MGA ha ritenuto che 63 individui o società non fossero idonei per una licenza o per un ruolo significativo di licenziatario. In particolare, 37 di questi erano legati a individui o società considerati non soddisfacenti in termini di integrità e reputazione dei criteri di idoneità e correttezza dell’MGA a causa di possibili collegamenti con il riciclaggio di denaro o al finanziamento del terrorismo. Nel corso del 2018 sono stati condotti circa 2.000 screening di probità criminale;
  • Nel 2018, l’Autorità ha istituito un comitato per le comunicazioni commerciali secondo quanto richiesto dal nuovo quadro normativo, garantendo il giusto processo nella valutazione delle violazioni normative derivanti dai requisiti relativi alle comunicazioni commerciali. Nel corso dell’anno sono stati valutati complessivamente 14 casi, di cui sette decisioni hanno determinato una violazione dei regolamenti;
  • L’Autorità ha ricevuto 209 domande di licenza e rilasciato 93 licenze agli operatori di giochi, mentre le restanti sono ancora in fase di accettazione. Nel corso del 2018 sono state respinte in totale otto domande di licenza;
  • Durante l’anno la MGA ha proseguito i suoi sforzi di digitalizzazione, inclusi ulteriori aggiornamenti al sistema di gestione delle relazioni con il licenziatario per soddisfare la presentazione della relazione mensile sulla contribuzione della conformità e della licenza.
  • In linea con l’obiettivo di diventare un’organizzazione sempre più orientata alla conoscenza, l’Autorità ha condotto e pubblicato i risultati di due importanti sondaggi nel 2018. Le aree analizzate dalla MGA includevano il divario di competenze nell’industria del gioco e le minacce e opportunità associate al consumo di servizi di gioco da parte di residenti maltesi.

In occasione della pubblicazione del rapporto, Heathcliff Farrugia, Amministratore delegato dell’Autorità di gioco di Malta, ha dichiarato che: “Il 2018 è stato un anno straordinario per l’Autorità, soprattutto a causa dell’entrata in vigore della nuova legge il 1 ° agosto 2018. Il nuovo quadro ha rafforzato il ruolo di supervisione della MGA, in particolare nei settori della conformità e dell’applicazione, consentendo di concentrare gli sforzi su aree che presentano un profilo di rischio più elevato.

Il nuovo regime normativo è stato fondamentale anche per garantire che l’Autorità potesse diventare più agile nel processo decisionale.

L’anno scorso è stato anche l’anno in cui Malta ha adottato la quarta direttiva antiriciclaggio dell’UE, che ha visto le società di gioco online a Malta obbligate ad adeguarsi. Ciò è stato difficile, sia per i licenziatari che per la MGA, che insieme alla FIAU hanno iniziato a condurre ispezioni AML in loco.

Nel 2019, l’attenzione della MGA sarà quella di consolidare ciò che è stato fatto fino ad ora e continuare a rafforzare i suoi poteri normativi, per garantire un controllo della regolamentazione incentrato sull’integrità dei partecipanti al mercato e sulla protezione dei consumatori, coinvolgendo anche l’innovazione tecnologica senza pregiudicare il raggiungimento dei suoi obiettivi regolamentari. ”

Il settore del gaming, ad oggi, contribuisce per il 13,2 per cento al PIL dello Stato maltese.

Le licenze online operative sono complessivamente 275

Le società con sede a Malta licenziatarie di una licenza di gioco sono 283

Il volume di gioco valore aggiunto lordo è pari a 1,426.6 (in milioni).

Il numero degli impiegati a tempo pieno è pari a 6,794, di cui 5,950 nell’online

Le imposte versate allo Stato dal settore dei giochi sono state pari a 66.9 mln di euro.

Il numero dei conti di gioco attivi sui siti autorizzati dalle autorità maltesi è pari a 18,138,064, il 29,6% in piuù rispetto al 2017.