L’offerta di gioco d’azzardo illegale attraverso apparecchi da intrattenimento è un fenomeno preoccupante anche in Germania.

Le limitazioni introdotte negli anni scorsi dal legislatore tedesco sull’offerta di gioco d’azzardo d’azzardo attraverso apparecchi a vincita limitata sembra non aver funzionato troppo. Anzi.

In questi giorni l’associazione nazionale dei gestori delle macchine da gioco si è detta preoccupata per la diffusione di una situazione di illegalità di cui non si era avuta notizia prima d’ora.

Il presidente dell’associazione Georg Stecker ha commentato le ultime indiscrezioni sul testo della proposta del Trattato interstatale sul gioco d’azzardo dicendosi soddisfatto della misure che potrebbe obbligare i gestori delle sale a identificare i visitatori e a vietare l’accesso a quelli inclusi in una specifica blach list. “Gli organizzatori di giochi e gli agenti dei giochi d’azzardo, ai quali i giocatori bloccati non sono autorizzati a partecipare, sono obbligati a identificare le persone che vogliono giocare controllando un documento d’identità ufficiale e confrontandolo con il file di blocco”. Secondo l’associazione questo è un contributo importante per un’efficace protezione dei giovani e dei giocatori. “Tuttavia- ha detto Stecker – c’è motivo di temere che ci saranno violazioni delle norme da parte delle attività di ristorazione tradizionali, a vantaggio del mercato nero. “

Stecker parla di vera e propria negligenza dello stato nei confronti di offerte illegali di slot. “Mi riferisco ai caffè-casinò che spuntano soprattutto nelle grandi città – come piccole imprese gastronomiche. Sono autorizzati a istallare fino a due slot machine senza una licenza se gli introiti vengonoprincipalmente dalla vendita del caffè. In realtà, i proprietari usano questa come una scappatoia legale per gestire vere sale giochi con molti più dispositivi. Spesso anche le macchine da caffè sul bancone sono semplici coperture ” ha detto.