Si parla di ripresa delle attività in Germania dove l’emergenza Coronavirus ha imposto la chiusura delle attività di sale giochi, slot e scommesse.

La maggiore associazione che riunisce le imprese di geatione di slot e apparecchi da intrattenimento lancia un messaggio affinchè il comparto si faccia trovare unito e compatto alla ripresa.

“In questa crisi senza precedenti, è particolarmente importante restare uniti”, ha dichiarato il presidente dell’associazione dei gestori Georg Stecke . “Le associazioni fanno tutto il possibile per supportare le nostre aziende in questa difficile situazione economica”, ha sottolineato Stecker, e ha spiegato che l’organizzazione raccoglie informazioni su tutte le misure di sostegno da parte dei governi federali e statali e le trasmette alle società quotidianamente, questo per consentire agli imprenditori di prendere decisioni informate e guidare le loro aziende attraverso la crisi.

Le associazioni sono pronte a sostenere le aziende non appena sarà possibile la riapertura di sale giochi e esercizi commerciali. Gli scenari per questo sono già in fase di analisi e sviluppo.

Stecker guarda con preoccupazione al fenomeno dei casinò online illegali, che è ulteriormente alimentata e spudoratamente promossa dalla chiusura delle sale giochi e dei ristoranti dove sono installate le slot av vincita limitata. “L’applicazione delle leggi deve garantire la prevenzione di queste  attività illegali. Le offerte legali devono essere di nuovo disponibili il più rapidamente possibile in modo che l’istinto naturale di gioco delle persone possa essere diretto in modo ordinato e le persone possano giocare dove sono protette, in altre parole nelle nostre sale giochi e nel settore della ristorazione con le slot machine “.

Ha inoltre affermato che l’associazione si sta coordinando  con le altre offerte legali, in particolare con Lotto e i casinò statali. Stecker è anche fiducioso: “Questo settore ha ripetutamente dimostrato che la sua flessibilità, professionalità e creatività gli consentono di resistere a prove difficili, in particolare in tempi di crisi”.

Il governo federale ha intanto lanciato anche un programma di aiuti per le piccole imprese e i lavoratori autonomi. In questo modo saranno resi disponibili 50 miliardi di euro.

candidati ammissibili sono i lavoratori autonomi, i membri delle professioni liberali e le piccole imprese economicamente attivi come azienda. Devono operare presso una stabile organizzazione nazionale o una sede nazionale ed essere registrati presso un ufficio delle imposte tedesco.

Portata degli aiuti d’emergenza : gli aiuti d’emergenza servono a garantire l’esistenza economica delle imprese e a colmare la crisi di liquidità. Le aziende o i lavoratori autonomi di tutti i settori economici con un massimo di 5 dipendenti possono richiedere una sovvenzione una tantum fino a 9000 EUR per tre mesi, le società con un massimo di 10 dipendenti una sovvenzione una tantum fino a 15.000 EUR, anche per tre mesi.

Il programma di aiuti di emergenza utilizza deliberatamente una procedura semplificata al fine di garantire un pagamento rapido.