gamenet

In data odierna TCP Lux Eurinvest S.à r.l. , una controllata del fondo di private equity Trilantic Capital Partners IV Europe ha firmato un contratto per la cessione a G Partecipazioni S.r.l., una società italiana costituita ad hoc e che sarà partecipata al 50.1% da TCP Lux e 49.9% dalla Famiglia Chiarva (tramite la controllata San Luca SpA.), di n. 8,6 milioni di azioni di Gamenet, pari al 28,67% del capitale sociale di quest’ultima .

L’efficacia dell’Accordo è subordinata alla preventiva cessione da parte di TCP Lux a soggetti terzi non correlati di una partecipazione pari all’1,57% di Gamenet Group S.p.A.  (per effetto di tale cessione preliminare la partecipazione di TCP Lux scenderà al di sotto del 30% del capitale sociale della società) (la “Cessione Preliminare”). È previsto che la Cessione Preliminare si perfezioni entro il prossimo 9 agosto, e che la successiva operazione oggetto dell’Accordo si perfezioni durante il mese di settembre 2019, una volta verificatesi le condizioni sospensive previste nell’Accordo e, in particolare, la stipula di accordi definitivi di finanziamento relativi a una parte del prezzo di compravendita. L’operazione oggetto dell’Accordo consentirà al fondo di monetizzare parzialmente la partecipazione senza collocare ulteriori azioni Gamenet sul mercato (tranne quelle oggetto della Cessione Preliminare).Per contro TCP Lux e la Famiglia Chiarva, tramite la joint venture, si prefiggono l’obiettivo di valorizzare nei prossimi anni la partecipazione in Gamenet, supportando la società nei suoi progetti di crescita per linee interne ed esterne, in uno scenario di veloce consolidamento del mercato nazionale e internazionale del gaming e delle scommesse sportive.

Gamenet fu acquisita e capitalizzata da Trilantic Europe nel dicembre 2010 quando la società aveva circa 80 dipendenti e €14 milioni di EBITDA. Guidata dal 2014 da Guglielmo Angelozzi, Gamenet ha acquisito nel 2016 e 2018 rispettivamente Intralot Italia e Goldbet diventando, con una market share del 15%, il primo operatore in Italia nello sports betting, presente sia nel retail (con una rete di oltre 1700 punti) sia nell’online, nonché il terzo operatore di VLT e AWP con circa il 12% di market share. Gamenet, che è quotata al mercato Star dal dicembre 2017, ha annunciato in data odierna i risultati del primo semestre 2019 evidenziando un EBITDA consolidato “rolling” (proforma per l’acquisizione Goldbet) dal 1 luglio 2018 al 30 giugno 2019 di €157,7 milioni di Euro, con una posizione finanziaria netta consolidata di €397,4 milioni di Euro, ridotta di €31,9 milioni di Euro rispetto al 31 dicembre 2018. Il gruppo Gamenet ha oltre 700 dipendenti ed ha sede a Roma. La Famiglia Chiarva, tramite il Gruppo Stella, è attiva in campo industriale e finanziario sia sul mercato italiano che, in misura preponderante, a livello internazionale. Recentemente ha ceduto il controllo, detenuto con gli storici partner scozzesi, della Stella-Jones Inc., società quotata alla borsa di Toronto con una capitalizzazione di circa 3 miliardi di dollari canadesi.