Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) La E.D.U. (European Dart Union) venne costituita a Briga (Svizzera) il 13 marzo 1995 da una lungimirante intuizione del nostro presidente italiano Karl Plank e dai rappresentanti federali dello sport freccette di Austria, Germania, Svizzera e Repubblica Ceca.

Dopo un decennio di collaborazioni nel giugno 2007 venne fondata I.D.F. (International Dart Federation), che vede come presidente l’Avvocato bolzanino Alexander von Egen.

Nell’anno 2008 la fusione con la D.S.A.B. federazione tedesca con più di 60 000 tesserati, porta l’EDU ad essere la più numerosa realtà del gioco freccette d’Europa.

Oggi possiamo vantare numeri importanti come 22 nazioni associate e 200 000 tesserati attivi, 23 finali europee disputate.

L’Italia in questo percorso ha sempre avuto un ruolo da protagonista, sia a livello organizzativo che sportivo, con un medagliere piuttosto importante.

 

Quest’anno a Caorle (Ve) presso il Palaexpomar, dal 9 al 15 Giugno 2018, per il quarto anno la FIGeST-FIDART ospiterà gli europei di SOFTDART della EDU, che vedrà impegnate 22 nazioni e 1200 giocatori che si contenderanno il titolo europeo dei quali un centinaio di nazionalità italiana, fra questi i componenti delle nostre nazionali, maschile e femminile.

Commenta su Facebook