Il Conseil d’État ha stabilito che il regolatore francese del gioco (ANJ) ha il potere di agire contro gli operatori che violano il codice del consumo.

Francia – L’Autorité nationale des Jeux (ANJ), il regolatore nazionale del gioco d’azzardo francese , ha il potere di agire contro gli operatori che violano il Codice del consumo del paese, come ha stabilito il Conseil d’État.

La sentenza pone fine al ricorso presentato dall’associazione degli operatori di gioco AFJEL (Association française du jeu en line) nel 2019 contro il predecessore di ANJ , L’Autorité de regulation des jeux en ligne (ARJEL), allora responsabile della regolamentazione dell’online .

ARJEL aveva intrapreso azioni legali contro diversi operatori per aver offerto termini e condizioni abusive che violavano il codice del consumo francese, avvertendo che potevano affrontare azioni legali.

AFJEL ha sostenuto che il codice del consumo non si applicava al gioco d’azzardo e ha presentato una richiesta di risarcimento dal regolatore del gioco online.

Il Conseil d’État, il consulente legale del governo sul sistema giudiziario francese e le sue corti supreme, ha ora concluso che gli operatori del gioco d’azzardo possono essere considerati “professionisti” e i giocatori come “consumatori”.

In quanto tale, il gioco d’azzardo online può essere considerato un servizio per i consumatori coperto dal Codice del consumo francese .

Ciò significa che l’ANJ ha il potere di perseguire gli operatori autorizzati per non aver rispettato le leggi e gli standard nazionali sulla protezione dei consumatori.