Abbiamo continuato a mostrare progressi nel terzo trimestre in un ambiente difficile e generato una crescita a due cifre sia nelle vendite che nel risultato operativo. Una maggiore complessità normativa in molti dei nostri mercati principali ha dato origine a determinate sfide a breve termine, ma sta anche aumentando le barriere per il successo nel settore a beneficio delle aziende affermate. I ricavi del terzo trimestre sono stati pari a 88,2 milioni di Euro (78,6), con una crescita organica del 13%. La crescita è stata favorevole durante il periodo nella maggior parte dei nostri mercati, inclusa la Svezia, dove stiamo guadagnando quote di mercato, ma anche in mercati chiave come Finlandia, Danimarca e Italia. La maggior parte dei paesi dell’UE ha adottato o sta discutendo per introdurre la cosiddetta regolamentazione locale al fine di adattarsi al clima di mercato prevalente. Esempi di paesi che hanno adottato la normativa locale includono Regno Unito, Danimarca e Italia. Nel luglio 2019 il nuovo governo in Italia ha introdotto una nuova legislazione per vietare la maggior parte della pubblicità per il gioco d’azzardo. Finora LeoVegas non è stato influenzato negativamente da queste restrizioni pubblicitarie e gli affari in Italia si stanno sviluppando secondo i piani”.

E’ quanto si legge nel report del terzo trimestre (1 luglio-30 settembre) di LeoVegas.

Commenta su Facebook