Tutto regolare nell’ultima estrazione della Lotteria Italia.

Oggi presso la sede dell’Agenzia dei Monopoli di Stato sono stati mostrati i video dell’ultima estrazione del 6 gennaio scorso per fugare ogni dubbio.

Advertisement

La direttrice facente funzioni dell’Agenzia, Roberta De Robertis, ha chiarito che le palline utilizzate per l’estrazione “sono a norma e vengono certificate da un ente esterno, il chip attraverso il quale è possibile leggere il numero o la lettera estratta, non può essere manipolato a distanza”.

Nel corso della conferenza stampa è stata anche simulata una estrazione per mostrare il meccanismo di funzionamento delle macchine.

La dottoressa De Robertis ha aggiunto che “i tre tagliandi sono stati venduti in una tabaccheria dell’aeroporto di Malpensa, dove sono stati acquistati 4.300 biglietti della Lotteria Italia”.

«Tutto regolare. Non ci risulta alcun malfunzionamento delle macchine» ha detto il direttore giochi dell’Agenzia Dogane e Monopoli, Roberto Fanelli. «Siamo sereni, l’interesse dell’Agenzia è salvaguardare i vincitori e tutelare i cittadini che hanno acquistato il biglietto e partecipato a questo gioco», ha ribadito la De Robertis.

«Eravamo presenti e non abbiamo notato alcuna irregolarità, ma bisogna andare fino in fondo a questa vicenda. Devo dare atto della grande disponibilità dei Monopoli, ma per noi la questione resta aperta: dobbiamo confrontarci per verificare questa probabilità ed eventualmente per scoprire se c’è stato un malfunzionamento. Abbiamo chiesto ai Monopoli il video dell’estrazione e le specifiche tecniche dei chip», ha spiegato il presidente del Codacons, Carlo Rienzi.