ACMI, l’associazione nazionale dei costruttori, comunica che «alla luce dell’aggravarsi della situazione sanitaria e in considerazione di una possibile recrudescenza del fenomeno in autunno, ha deciso, con voto unanime, di non partecipare ad alcuna manifestazione fieristica, sia come associazione che come singolo associato, sino a quando la situazione non sarà rientrata nella normalità.

Tale ferma decisione risponde alla necessità di dover garantire la massima sicurezza ai propri dipendenti e agli operatori tutti.

Il perdurare dei rischi connessi all’aspetto sanitario e la gravissima crisi economica conseguente al lungo lookdown non consente alle imprese al momento, di sostenere alcun investimento a rischio».