La presidente della Comunità di Madrid, Isabel Díaz Ayuso , ha annunciato che l’apertura di nuove sale da gioco e sale scommesse nella regione sarà sospesa fino all’approvazione del nuovo decreto per la pianificazione dell’attività il cui esame è già stato avviato.

Il Consiglio direttivo ha dato il via libera oggi ad un decreto urgente per la redazione del decreto che sospenderà temporaneamente la concessione di nuove aperture .

Díaz Ayuso ha spiegato che è una “misura eccezionale” per capire meglio e quantificare il numero delle aperture.

La presidente ha spiegato che il governo dei PP-Cs è favorevole alla libera concorrenza, ma che in questo caso deve essere associata alla “salute pubblica” , facendo riferimento al fenomeno del gioco d’azzardo patologico che è stato osservato negli ultimi tempi. Altri criteri hanno influenzato la decisione , come la difesa dell’interesse generale , la protezione dei diritti degli utenti e dei consumatori e le esigenze di diversi gruppi e associazioni.

Secondo l’esecutivo regionale, dal 2014 le case da gioco e le scommesse sono aumentate del 125% nella Comunità, dove attualmente sono registrati 678 stabilimenti , di cui 171 luoghi di scommesse specifici, 470 sale da gioco, 33 sale da bingo e quattro casinò.